Manfredonia

Ambito territoriale PSdZ, protocollo con i sindacati


Di:

Manfredonia, aerea (ST)

Manfredonia – CONTRIBUIRE allo sviluppo e al corretto funzionamento del sistema locale di servizi sociali e sociosanitari”. Con questo obiettivo, è stato sottoscritto presso il Comune di Manfredonia, in data 14 ottobre 2011, un importante Protocollo Operativo tra l’Ambito Territoriale del Piano Sociale di Zona, comprendente i Comuni di Manfredonia, Monte Sant’Angelo, Mattinata e Zapponeta, le organizzazioni sindacali provinciali e comunali di CGIL, CISL e UIL e i sindacati pensionati SPI CGIL, FNP CISL e FLP UIL.

Ad un anno dall’approvazione del Piano Sociale di zona, l’Ambito territoriale e i Sindacati hanno quindi concordato una serie di punti programmatici. “In primis – commentano i segretari provinciali di Cgil e Cisl, Maurizio Carmeno e Carla Costantino, e il coordinatore della Uil di Manfredonia, Matteo Ciociola, delegato alla firma dalla Uil provinciale – si ribadisce che la concertazione e il ruolo dei sindacati e del terzo settore sono ritenuti “fondamentali per la realizzazione delle strategie generali e degli obiettivi del Piano sociale di Zona. A tal fine, occorre garantire: unitarietà di accesso, ascolto e orientamento, osservatorio e monitoraggio dei bisogni e delle risorse, la valutazione dei servizi e delle prestazioni erogate; il mantenimento delle garanzie di equità e accessibilità ai servizi; il perseguimento dell’integrazione istituzionale ed extraistituzionale, trasparenza e fiducia nei rapporti tra cittadino e servizi”.

Viene stabilita la costituzione di una cabina di regia tra Ambito e Sindacati per la valutazione dei servizi, la verifica delle risorse, lo stato di attuazione della programmazione, nonché la progettazione di nuovi interventi. L’Ambito si impegna ad informare preventivamente le Organizzazione sindacali in tutte le fasi della attuazione del Piano ed afferma la necessità di investire sulla formazione continua dei dipendenti dei Servizi Sociali e in particolare del Servizio sociale professionale. Il Protocollo conferma la necessità di investire sugli operatori della rete del terzo settore, in quanto parte fondamentale nei processi di programmazione dell’offerta, di gestione delle risorse e di erogazioni delle prestazioni, e di sostenere la scelta strategica di fondare l’azione di governo nella progettualità. Ulteriori punti indicati dal Protocollo sono: sostenere l’assistenza domiciliare; potenziare l’integrazione sociosanitaria attraverso il coinvolgimento dell’ Asl, ed in particolare dei Medici di medicina generale e dei Pediatri di libera scelta; riconoscere la rete sociale come strategica per il contrasto della solitudine e dell’isolamento, con il prezioso contributo del volontariato e delle associazioni di promozione sociale; sviluppare forme di intervento che mettano al centro l’autonomia delle persone e i diritti di cittadinanza, dando la priorità alle famiglie, ai minori e alle persone non autosufficienti.

L’Ambito si impegna altresì a: realizzare una mappatura delle realtà associative, coinvolgendo sindacati, leghe dei pensionati, patronati; creare un sistema informatizzato di tutti i servizi, entro la prima metà del 2012; sensibilizzare tutte le strutture ed i servizi a dotarsi di carte dei servizi chiare e aggiornate; potenziare gli sportelli sociali, costruendo una rete di punti di prima informazione con il coinvolgimento dei sistema dei servizi dei sindacati, del sindacato dei pensionati, delle parrocchie, del volontariato. L’Ambito si doterà della “Carta dei Servizi” per far conoscere tutte le opportunità che offre il territorio, per regolare le norme di accesso, i tempi di attesa. Nel Protocollo si ravvisa la necessità che i Comuni prestino maggiore attenzione al tema dell’evasione fiscale e tariffaria, in considerazione dei tagli ai trasferimenti agli Enti Locali. I firmatari convengono sulla necessità di salvaguardare il potere di acquisto delle pensioni e dei salari e di prevedere tariffe agevolate e differenziate in rapporto alle possibilità economiche, con l’applicazione del sistema di valutazione ISEE e definendo un minimo vitale sotto il quale i cittadini-utenti sono esentati. In sintonia con il Piano Regionale per la Salute e con il Piano Sociale Regionale, l’Ambito, in collaborazione con il Distretto sanitario e le Organizzazioni sindacali, promuove e incentiva la partecipazione, in particolare pensionati e anziani, ai nuovi modelli di sanità, con percorsi di informazione sui corretti stili di vita, sull’uso dei farmaci, sull’alimentazione, sulla prevenzione .


Redazione Stato

Ambito territoriale PSdZ, protocollo con i sindacati ultima modifica: 2011-10-17T10:41:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Apertura al pubblico dell’Ufficio Consulta Anziani ed Inabili

    La Consulta degli Anziani ed Inabili informa che, nella seduta dell’11 ottobre 2011, ha approvato, tra gli altri argomenti in discussione, il seguente:

    l’apertura dell’Ufficio della Consulta, al pubblico, presso la sede dei Servizi Sociali, in via San Lorenzo 47, a partire da lunedì 7 novembre 2011, dalle ore 10.30 alle ore 12.00 e così per tutti i lunedì feriali. Ciò al fine di offrire, per quanto di propria competenza, un ulteriore supporto di sostegno, consulenza ed aiuto agli anziani e disabili che intendano rivolgersi ad essa.

    Gli interessati potranno anche, alle ore e nel giorno stabilito, cioè tutti i lunedì feriali, telefonare direttamente al n°. 0884-519685.

    Si comunica, inoltre, che l’indirizzo e-mail della Consulta degli Anziani ed Inabili è: consultanziani@comune.manfredonia.fg.it .

    Ufficio Stampa e Comunicazione – Comune di Manfredonia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This