Capitanata

Minacce Russo, solidarietà Volpe, Pecorella, Damone

Di:

In primo piano il Procuratore capo di Foggia dr. Vincenzo Russo (St)

Monte Sant’Angelo – SOLIDARIETA’ al Procuratore capo di Foggia, dr. V.Russo, è stata espressa dal presidente dell’Ente Parco del Gargano avv.S.Pecorella. “Auspico che con la condanna, unitamente espressa da tutte le istituzioni, si consolidi un percorso virtuoso di responsabile e trasparente gestione delle risorse finalizzate allo sviluppo coerente e duratuto delle nostre comunità”.

Damone: “Solidarietà alla Procura di Foggia”. “A nome mio personale ed a nome del movimento che rappresento a livello provinciale e regionale, esprimo in maniera forte e totale la mia vicinanza umana al Procuratore Della Repubblica di Foggia dott. Vincenzo Russo ed a tutti i suoi sostituti e collaboratori per il vile gesto intimidatorio perpetrato ai danni di una istituzione che rappresenta storicamente e concretamente un baluardo di legalità per la nostra comunità”.

“Sono certo che l’insano attentato non solo non avrà alcun effetto rispetto alla serietà, solerzia e responsabilità con cui la Procura di Foggia esercita le proprie funzioni, – ma al contrario – sarà di stimolo ad un maggiore impegno ed una sempre più pregnante testimonianza per il territorio da parte di servitori dello Stato che hanno fatto della lotta alla delinquenza una ragione di vita non solo predicata ma concretamente e quotidianamente praticata. L’aver voluto colpire una istituzione di tale livello, inoltre, comporterà certamente una sempre maggiore attenzione da parte di tutti i cittadini e di tutte le forze politiche, sociali e culturali che, specie in questo momento di difficoltà economica e di crisi identitaria, farà fronte comune per l’affermazione dei principi costituzionali e del rispetto delle regole”.

Solidarietà anche dal rettore dell’Università foggiana Volpe.
Redazione Stato



Vota questo articolo:
2

Commenti

  • SONO MOLTO VICINO AL DOTT. RUSSO PROCURATORE CAPO DELLA REPUBBLICA ,IN QUESTO DELICATO MOMENTO. DOTTORE ABBIA IL CORAGGIO DI SCONFIGGERE UNA VOLTA PER SEMPRE QUESTA MAFIA DI CAPIATANATA, QUESTA CONFRATERNITA DI UOMINI D’AFFARI VIOLENTA E PARASSITARIA, UNA SORTA DI INTERMEDIARIO POLITICO DI CAPITANATA O MEDIATORE DI POTERE, DAL MOMENTO CHE LA SUA RAGIONE D’ESSERE RISIEDE NELLA CAPACITA’ DI OTTENERE E MANTENERE IL CONTROLLO DEI CANALI CHE COLLEGANO L’INFRASTRUTTURA LOCALE DEL VILLAGGIO ALLA SOVRASTRUTTURA DELLA SOCIAETA’ PIU’ VASTA . NELLA MAFIA LA VIOLENZA O L’INTIMIDAZIONE O MINACCE E’ SOSTITUTIVA DI UN POTERE MANCATO, O UN POTERE DA OCCUPARE,ABBIAMO VISTO MOLTI CASI NEGLI ULTIMI ANNI A MANFREDONIA E IN CAPITANATA. DOTT. VINCENZO RUSSO NON LASCI MA RADDOPPI E MANDALI TUTTI IN GALERA, QUESTI PEZZI DI MERDA DELINQUENTI MAFIOSI, CHIUNQUE ESSI SIANO CON O SENZA COLLETTO BIANCO, FORZA SEI TUTTI NOI DELLA SOCIETA’ CIVILE E SOCIALE. GRAZIE DEL TUO IMPEGNO INCESSABILE. GIUSEPPE MARASCO.

  • Resto sempre un po dubbioso di fronte alla dimostrazione di sostegno, pur dovuta, di taluni soggetti politici ed istituzionali.
    Ho sempre pensato che, se la loro azione fosse veramente e quotidianamente anti-mafia, avremmo riscontri frequenti, come nell’ultimo caso di “missiva mafiosa” nei confronti del Procuratore Russo e della procura di Foggia tutta.
    Ma guarda un po, questi “signori solidali”, minacce dalla delinquenza e dalla mafia non ne ricevono mai. Chissà perché …..
    Misteri di “certa cittadinanza”.
    Gustavo Gesualdo
    alias
    Il Cittadino X

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi