Attualità
"Attenzione: devi comunque pagare entro il 31 ottobre"

Canone TV: non hai ancora ricevuto l’addebito in bolletta?

Di:

Roma. ”Continuano le innumerevoli richieste di assistenza e chiarimento ai nostri sportelli in merito all’addebito del canone tv sulla bolletta elettrica. Esattamente come avevamo previsto, in questi mesi si sono verificati molti ‘incidenti di percorso’ nelle procedure di addebito e riscossione delle rate, che hanno provocato e continuano a causare non pochi problemi ai cittadini. In particolare nelle ultime settimane stiamo rilevando molti casi di utenti intestatari di forniture di energia elettrica ad uso residenziale che, in quanto possessori di almeno un apparecchio televisivo, sarebbero tenuti al pagamento del canone e che tuttavia non hanno ancora ricevuto alcun addebito in bolletta. Chiariamo subito un aspetto fondamentale: la normativa prevede che per l’anno 2016 il pagamento avvenga entro il 31 ottobre, sia per l’addebito automatico in bolletta che nel caso in cui l’imposta venga, per qualsiasi ragione, pagata autonomamente dall’utente. Da ciò deriva che coloro i quali non abbiano ricevuto l’addebito sulla fattura di energia elettrica debbano provvedere al pagamento attivandosi direttamente tramite modello F24 (in posta o in banca), utilizzando il codice tributo TVRI in caso di rinnovo abbonamento o TVNA in caso di nuovo abbonamento.

Purtroppo constatiamo una significativa carenza di informazione e di comunicazione, poiché in vista della scadenza né l’Agenzia delle Entrate né la RAI stanno ricordando questa data decisiva, limitandosi riportare il termine previsto per i pagamenti solo nella sezione dei rispettivi siti web dedicata alla tematica, senza dare adeguata rilevanza alla notizia.

Le nostre sedi rimangono a disposizione di tutti i cittadini che si trovino in difficoltà nel pagamento dell’imposta. Oltre a numerosi sportelli, presenti sul territorio e gestiti dalle Associazioni dei Consumatori, attraverso il progetto “CANONE IN BOLLETTA: SCELTA PERFETTA?” abbiamo anche attivato il numero verde 800.660.594 specificamente dedicato”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati