Cronaca
"Nel frattempo sono intervenuti il decreto firmato dal Ministro Madia..."

De Leonardis: “Chiarezza e trasparenza sul concorso all’Aqp”

"Così il tempo investito nella preparazione e nello svolgimento di una selezione così importante, le spese sostenute e magari le altre opportunità rifiutate o scartate nello stesso periodo"

Di:

Bari. Nota del Presidente del Gruppo Area Popolare, Giannicola De Leonardis. “Una selezione pubblica bandita nel marzo scorso per 85 assunzioni nell’Acquedotto Pugliese, inerenti 18 differenti profili professionali, alla quale hanno risposto quasi ottomila candidati, e per alcuni profili sono iniziate le prime prove. Ma nel frattempo sono intervenuti il decreto firmato dal Ministro Madia che ha disposto un blocco nelle assunzioni nella pubblica amministrazione – ad eccezione di figure professionali classificate come ‘infungibili’ – fino al 30 giugno del 2018; e un nuovo corso aziendale, con un cambio ai vertici che secondo indiscrezioni di stampa avrebbe prodotto una differente valutazione in merito al personale, che sarebbe invece in esubero, e quindi un orientamento completamente diverso sull’ingresso di nuove unità, da rimandare e dilatare a data da destinarsi.

Così il tempo investito nella preparazione e nello svolgimento di una selezione così importante, le spese sostenute e magari le altre opportunità rifiutate o scartate nello stesso periodo, nella speranza e consapevolezza dell’importanza di un impiego a tempo indeterminato, rischiano di essere vanificate da un futuro che appare comunque nebuloso. Non si può bandire un concorso pubblico senza fornire certezza su modalità e tempi di effettiva assunzione, per doveroso rispetto verso i candidati e le loro famiglie: l’attuale esecutivo regionale è quindi chiamato a fare immediatamente chiarezza e a garantire piena e legittima trasparenza in merito a questa situazione interna all’AQP, non essendo state bloccate le prove selettive”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati