ManfredoniaStato news
A cura di Felice Sblendorio

Riccardi “Gpl Energas, chi dice che è già tutto fatto è un bugiardo”

"Questa è una battaglia che va vinta senza se e senza ma"

Di:

Manfredonia. “Il no che spero arriverà dalla urne del 13 novembre sarà l’eco maledetto della città su chi dovrà decidere. La partita non è chiusa. Chi dice che è già tutto fatto è un bugiardo. Questo referendum costa la metà di 150mila euro. Nelle piazze non sai mai con chi, con quanti, perché e come stiamo a fare battaglia. Da questa storia dipende il nostro futuro. Energas non verrà a produrre cioccolatini, sarà un deposito, una cosa chiusa. Avete mai visto un deposito con 80 persone? Io mai. Però Dino lo dice, nel mondo di Dino si farà. Noi abbiamo la storia che ci dice che lo stato ha fatto un grave errore qui. Lo studio epidemiologico ci dice cose terrificanti sulla salute dei cittadini. Noi dobbiamo guardare a questo.

Sui temi che abbiamo già approfondito dobbiamo investire. Su questo tema dobbiamo essere uniti. La città è in vendita? Non voglio crederci però l’imprenditore utilizza mezzucci, non si presenta con un vestito chiaro. La città non l’ha mai visto. Utilizza i sottoboschi. Non si è mai presentato alla città. Queste sono operazioni discutibili. Sul piano morale, sinceramente, fanno schifo.

Questa è una battaglia che va vinta senza se e senza ma. Mi auguro, da sindaco, che non ci siano contrapposizioni inutili. Non servono. In questo dobbiamo essere tutti uniti. Il voto del referendum non è irrilevante. Avrà un peso politico nelle sedi istituzionali, un potente peso politico. Io conto sul vostro contributo”.

Lo ha detto il sindaco di Manfredonia Riccardi nel corso dell’incontro odierno del Pd a Palazzo dei Celestini, nell’auditorium Cristianziano Serricchio.

(A cura di Felice Sblendorio, Manfredonia 17.10.2016)



Vota questo articolo:
16

Commenti


  • antonella

    Gentile redazione avete omesso diversi passaggi del’intervento del sig. sindaco, tipo quello riferito” al vecchio che non vuole godersi la pensione e i nipotini perche invidioso e quindi dice che questo referendum è tardivo”, un bel passaggio questo del sindaco, poi verso la fine dell’intervento afferma che bisogna superare le divergenze, che bisogna essere uniti, che bisogna collaborare insieme, vorrei capire , un sindaco che interviene in modo pubblico, con l’intento che dovrebbe unire tutte le parti sociali, invece trova sempre il modo di dare addosso a chi considera nemico,
    ” nemico” non avversario, perche una cosa è essere avversari politici, un altra è “nemico” giusto? Complimenti bel discorso, Manfredonia Manfredonia, quanto ci costi.
    Bravo sindaco ogni giorno che passa dimostra la sua elevata caratura politica, merita davvero un seggio in parlamento, che comunque non si nega a nessuno.


  • Belle parole

    Caratura politica?


  • ilproletario

    La solita prezzolata Antonella! Ben inteso non la condanno, è il suo lavoro e cerca di farlo bene!
    Abbiamo capito! Non è stato questo Sindaco che ha dato l’approvazione all’impianto, è stato Lino Banfi, e lo ha fatto per soldi.+
    Questo sarà lo sbocco della situazione quando (non se), quando l’Energas avrà realizzato il proprio impianto!!!!


  • Fabrizio

    Antonella basta con queste tue flatulenze, non ne possiamo più.


  • antonella

    Proletario io prezzolata , proprio NO, IL MIO LAVORO? Non mi paga nessuno, al contrario noi , con finanze personali contribuiamo socialmente e moralmente alle nostre iniziative di carattere politico e sociale, la storia dell’impianto energas ci ha fatto capire bene chi è il nemico, sappiamo e conosciamo la storia da isosar in poi, ogni assenso o consenso dato da chi rappresentava il popolo, le omissioni, i silenzi, le prevaricazioni, i sotterfugi, conosciamo le parole dei politici passati e presenti riguardo a questo impianto, e non abbiamo intenzione di fare demagogia spicciola ai danni del popolo, perchè noi siamo il
    popolo, tutto quanto fatto fino a oggi dalla politica è palese, chiaro l’intento è il fine, però ora, io voglio staccarmi dalla politica , perche se questi politici sono stati capaci dei peggior tradimenti è anche perché noi popolo lì abbiamo lasciati a decidere per noi, allora, oggi con il referendum su energas, possiamo dire la nostra, i manfredoniani possono far sentire la propria voce, non quella dei politici, almenochè, molti di questo popolo sono complici e giuda di se stessi.
    Per il resto, nel caso fosse poco chiaro, ero di un ironico.
    Riguardo a banfi, ognuno ha la sua parte nel copione della vita.


  • TAGGIABUATT

    Potrebbe il nostro amato Sindaco indicarci le persone o le imprese che hanno finanziato la sua campagna elettorale e le primarie. Giusto per la trasparenza


  • filomena

    E che dire del discorso del sindaco sulle manifestazioni di piazza. Non possiamo, non sappiamo chi siamo quanti siamo, ma che sta a dire questo, lascia stare la lotta contro energas sindaco non è per te, vai a fare l’arbitro o meglio, il guardalinee, anzi mettiti a sedere in poltrona, tanto!


  • Giorgio

    Caro SINDACO, hai tolto il giocattolino in mano al ” o professor ” , adesso come farà ? Poverino ” o professor ” non ne va bene una.


  • Giggino

    Filomena chi ? Quella del films ” VIENI AVANTI CRETINO ” con Lino Banfi ?


  • antonella

    Giorgio fratello di tontolone, fossi capace a togliere giocattoli, voi non riuscite neanche a spostare l’aria fritta, quanti ne eravate, in 50 compreso campo , bordo e il vigile che poveretto spalava acqua che allagava la sala? State in panchina che voi più che dormire 💤 non sapete.


  • Giorgio

    Cara ANTONELLONA PIAZZA D’UOMO, stai serena, perché come dice Fabrizio poi ti vengono …. Già abbiamo Energas, poi ci metti – e dobbiamo evacuare MANFREDONIA.


  • ex elettore Pd/sinistra indignatissimo

    Giorgio perchè difendi l’indifendibile, io ho visto solo il vigile a spalare l’acqua erano le 10 e siccome c’erano due o tre persone sono andato via. Osservando le foto scarnissima rappresentanza di pubblico, questa è la tua battaglia o la vostra? La vostra missione è semplice, uscire da questa brutta storia con la faccia pulita e chissà sott p sott quanti si! Io sono un ex simpatizzante della sinistra di Manfredonia dico ex perchè non vi voterà mai più. Portate rispetto per la signora antonella e per il prof. Magno se non fosse per loro e qualcun altro
    nessun cittadino avrebbe saputo nulla di Energas, mentre voi del palazzo sapevate da anni..questo è tutto. Rispetto per chi dice la verità. Punto e basta.


  • Giorgio

    Caro ex elettore, di quello che farai non ce ne può fregar de meno. Riccardi non ha bisogno di dimostrare niente. Quando vuoi vai a prenderti le foto dell’ultimo comizio così ti sciacqui gli occhi. Vai bello vai, anzi con te portati anche antonellona ,la quale ultimamente soffre-


  • Menaldonialik

    Encomio solenne al vigile tiracqua.


  • antonella

    Egregio ex lettore del Pd non meravigliarti degli epiteti contenuti nei commenti postati ,vedi questa è gente piccola, molto piccola, culturalmente, intellettualmente, moralmente, si credono di essere forti perché cresciuti nei retrobottega di partito, perche hanno fatto carriera grazie alla politica, e grazie a essa ora vantano di essere dei politicanti fatti, si sentono leoni perché hanno in mano il potere, credono di valere qualcosa solo perche vivono di politica. Io invece credo che il valore politico sia direttamente proporzionale alla capacità intellettuale, allo spessore morale all’onesta personale, al rispetto verso il prossimo, ma cosa vogliamo pretendere da questi, sono piccoli molto piccoli, come piccola è la loro politica.


  • ex elettore Pd/sinistra indignatissimo

    Uno squallore e una falsità senza limiti ..che facce di -.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati