ManfredoniaSport

Manfredonia, Angel, il cuore non basta contro Diamond

Di:

Manfredonia – LO diciamo subito. Sebbene non sia stata coronata da una vittoria, è stata una bella partita, di quelle che non si dimenticano facilmente. E’ piaciuta la grinta con cui i giovani atleti di Manfredonia hanno lottato su ogni pallone, Umberto Gramazio e Raffaele Vaira su tutti. Degne di nota le soluzioni di gioco degli immancabili Bohanon e Rubbera. Sarebbe bastato un pizzico di determinazione e di consapevolezza in più e il risultato avrebbe arriso alla Webbin. Combattuto, avvincente sul piano tattico e su quello agonistico, il match giocato domenica pomeriggio a Foggia è stato uno dei più entusiasmanti che ci abbia regalato finora la Webbin Manfredonia, in un campionato di Serie C Puglia che si conferma, se mai ce ne fosse ancora bisogno, equilibrato e con quasi tutte le squadre equivalenti per i valori che stanno esprimendo in campo.

A riprova della difficoltà del match va sottolineato come alla Diamond Foggia sia stato necessario l’overtime per avere ragione della Webbin Manfredonia che, dopo una partenza un po’ macchinosa, ha iniziato ad ingranare la marcia e canestro dopo canestro ha prima raggiunto (ed era a -20!) e poi superato i padroni dii casa.

Ma, si sa, il derby di Capitanata è sempre una partita particolare, nella quale entrambe le squadre non si sono mai risparmiate e hanno lottato fino all’ultimo millesimo di secondo. E così è stato anche domenica, in un palazzetto gremito in ogni ordine di posto (oltre 100 i tifosi venuti da Manfredonia a sostenere la squadra, compreso il tifoso n. 1 Mario!). Alla fine il match se l’è aggiudicato la compagine foggiana, che sembra sempre sentire in maniera particolare la sfida con la Webbin Manfredonia.

Nel primo quarto la Webbin parte un po’ contratta e, nonostante i punti portati a casa da Rubbera (che mette a segno anche 2 ‘bombe’) e Bohanon, viene staccata di 10 lunghezze dalla Diamond, vitalizzata soprattutto da Vigilante, Padalino e D’Arrissi. (Parziale: 28-18). Nel secondo quarto i padroni di casa provano l’allungo ma la Webbin Manfredonia è lì, soprattutto con le giocate di Pedro Rubbera e di Umberto Gramazio che, soprattutto in contropiede, mettono più di una volta in crisi i padroni di casa. Ma la Diamond è ancora avanti, sebbene in questo periodo di gioco riesca ad incamerare solo due punti in più rispetto agli avversari (Parziale: 20-18).

Un terzo quarto strepitoso della Webbin Manfredonia, a firma di Rubbera, Bohanon e Gramazio, coadiuvati da un ottimo Raffy Vaira onnipresente in difesa e in attacco, riaccende la partita. La Webbin colma il divario a suon di triple messe a segno dal trio di Manfredonia Rubbera, Gramazio e Bohanon e vince il terzo periodo di gioco con il punteggio di 19-26. Nell’ultima frazione di gioco il divario è quasi colmato. Sono solo 5 i punti di distacco della Diamond, che sente la pressione e subisce il gioco della Webbin Angel. I padroni di casa, forse un po’ troppo sicuri del risultato, sottovalutano le soluzioni di gioco di Gramazio che, personalmente o coadiuvando Rubbera e Bohanon, porta in vantaggio la Webbin. La Diamond risponde con il solo Vigilante, che firma il canestro del pareggio e la Webbin che vede in pochi secondi sfumare la ghiotta occasione. Nell’overtime la partita procede inizialmente in equilibrio, poi i padroni di casa prendono il sopravvento e la Webbin Angel per soli 6 punti lascia a Foggia una ghiotta occasione di vittoria.

“Un match difficile – ha commentato Coach Fabio Carbone – nel quale abbiamo a volte sprecato occasioni importanti. Era quasi fatta, la Diamond ci ha sicuramente creduto di più. Ma, tutto sommato, siamo soddisfatti della reazione che hanno avuto i nostri ragazzi, una volta entrati in campo. Gramazio che realizza 24 punti e Vaira che gioca in quel modo sono la dimostrazione di quale tipo di pallacanestro insegniamo loro. Una sconfitta che ci farà bene e dalla quale impareremo tanto, ne sono certo”.

Martedì si ricomincia. Testa e cuore dovranno restare concentrati per tutta la lunga preparazione settimanale del match di domenica prossima. Una partita importante, un altro derby, questa volta “garganico” e sul parquet di casa del PalaDante, con la Sunshine Vieste di coach Desantis. Appuntamento a domenica prossima 23 novembre, palla a due ore 19.

TABELLINI
DIAMOND FOGGIA 101
WEBBIN ANGEL MANFREDONIA 95

Parziali: 28-18; 20-18; 19-26; 20-25; 14-8 (overtime)

DIAMOND FOGGIA: Chiappinelli, Novelli, Taylor 16, Vigilante 35, Suriano, Padalino E., Padalino N. 16, Lobasso 13, Vernò, D’Arrissi 21. All.: R. Grimaldi.

WEBBIN ANGEL MF: Carmone, Bohanon 28, Vaira 6, Gramazio 24, Aliberti 5, Prencipe, Rubbera 30, Castigliego, Alvisi 2, Ciccone: Coach: F. Carbone.

Arbitri: R. De Tullio, M. S. Porcelli

______

Gli altri risultati della sesta giornata
Valentino Bk Castellaneta vs Nuova Cest. Barletta 74-49
Olimpica Cerignola vs MurgiaBasket Santeramo 94-54
Tecnoswitch Ruvo vs Angiulli Bari 73-54
Sunshine Vieste vs New Basket Lecce 67-47
Libertas Altamura vs Basket Fasano 78-69
Invicta Brindisi vs Adria Bari 64-73

——————————————–
Prossimo turno (7^ giornata)
22/11 Olimpica Cerignola vs Tecnoswitch Ruvo h. 18,00
23/11 Nuova Cest. Barletta vs Basket Fasano h. 18,30
23/11 Webbin Angel Manfredonia vs Sunshine Vieste h. 19,00 PALADANTE
22/11 Angiulli Bari vs Libertas Altamura h. 19,00
22/11 New Basket Lecce vs Valentino Bk Castellaneta h. 17,00
23/11 MurgiaBasket Santeramo vs Invicta Brindisi 18,30
23/11 Adria Bari vs Diamond Foggia 18,00

Classifica Serie C Puglia
Sunshine Vieste 10
Adria Bari 10
Olimpica Cerignola 10
Libertas Altamura 10
Diamond Foggia 8
Webbin Angel Manfredonia 8
Valentino Bk Castellaneta 6
New Basket Lecce 6
Tecnoswitch Ruvo di Puglia 6
Invicta Brindisi 4
Basket Fasano 2
Nuova Cest. Barletta 2
Angiulli Bari 2
MurgiaBasket Santeramo 0

(Dati Area Comunicazione – Basket Giuseppe Angel Manfredonia)

Redazione Stato

Manfredonia, Angel, il cuore non basta contro Diamond ultima modifica: 2014-11-17T17:37:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi