Manfredonia
Nota stampa a cura della segreteria di 'Insieme per Manfredonia'

Nunzio Giandolfi “Amministrazione pubblica: tanta ipocrisia”

Di:

Manfredonia. ”Mai un titolo di un libro ,C’ERAVAMO TANTO AMATI di BRUNO VESPA, è diventato così appropriato a quanto si è verificato nel tempo tra i nostri amministratori e i cittadini dei comparti. Stanchi di tante richieste rimaste inascoltate e prive di riscontro, hanno costituito una delegazione che si è incontrata con i componenti della nostra segreteria , ai quali ha affidato il compito di rappresentare i loro giusti e non più procrastinabili diritti.

Affermano di essere considerati figli di un dio minore e cittadini di serie B) dal momento che pagano più di altri cittadini tasse e balzelli, e tanto altro, anche per servizi del tutti assenti o poco presenti, come il trasporto pubblico urbano.

Giustificano con sicumera certezza che se quest’ultimo fosse intensificato,permetterebbe ai ragazzi, agli anziani e alle famiglie, circa 6 mila presenze, di potersi spostare e raggiungere agevolmente i punti nevralgici della città e rientrare con tranquillità e sicurezza alle loro abitazioni.

Tutto ciò è il sintomo chiaro che “l’idillio amoroso” (c’eravamo tanto amati) tra questi cittadini e sopratutto col Sindaco sia tragicamente terminato, visto che gli impegni ,non solo del sindaco, presi in campagna elettorale di estendere il tempo pieno alle circolari nella zona in questione, non è stato realizzato.

USQUE TANTUM ( fino a quando ) questi ed altri cittadini dovranno sopportare di essere presi per i fondelli? (…) ci auguriamo che le richieste dei suddetti cittadini, tutte legittime, non vengano ulteriormente disattese”.

Per la segreteria di ” INSIEME PER MANFREDONIA” – NUNZIO GIANDOLFI

(FORUM CHIUSO, SU RICHIESTA DEGLI AUTORI DEL TESTO)



Vota questo articolo:
0

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati