Foggia
Autore un 28enne recluso per reati contro la persona e il patrimonio

Carcere Foggia, tenta evasione ma bloccato prima del ‘volo’

“Il carcere di Foggia – dice il segretario del Cosp – è un Istituto Penitenziario nella Regione Puglia con 3000 reclusi contro i 2.450 posti letto disponibili, che accoglie ancora un numero di detenuti di 550/600 contro una regolamentare capienza di 340 posti letto di cui alcuni reparti ad AS"


Di:

Foggia – TENTA di evadere dal carcere di Foggia ma viene bloccato dagli agenti della Polizia penitenziaria. E’ quanto rende noto il segretario generale del Cosp Domenico Mastrulli.

Da raccolta dati, a tentare la fuga un cittadino 28enne della Mongolia recluso per reati contro la persona e il patrimonio.“Il tentativo di evasione è stato messo in atto mentre l’uomo si trovava ristretto presso la Sezione Accoglienza del vecchio reparto detentivo”. Il detenuto si sarebbe “arrampicato scavalcando una inferriata sui pilastri in lamiera che chiudono il passeggio dei detenuti andando con il corpo verso la griglia dei cancelli sempre più in alto e da lì avrebbe dovuto poi nuovamente scavalcare per darsi alla fuga, ma è stato sorpreso con successivo allarme generale”.

“Il carcere di Foggia – dice il segretario del Cosp – è un Istituto Penitenziario nella Regione Puglia con 3000 reclusi contro i 2.450 posti letto disponibili, che accoglie ancora un numero di detenuti di 550/600 contro una regolamentare capienza di 340 posti letto di cui alcuni reparti ad AS; un Istituto Penitenziario dove vige il regime di celle aperte e vigilanza dinamica, un Istituto penitenziario che solo in questo anno 2014 ha registrato diversi se non troppe situazioni di criticità dai tentativi di evasione, al tentativo di suicidio, alle aggressioni multiple ai poliziotti ed altro, un Carcere dove mancano 80 agenti della Penitenziaria di cui 10 donne”.

Redazione Stato

Carcere Foggia, tenta evasione ma bloccato prima del ‘volo’ ultima modifica: 2014-12-17T22:59:09+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This