GarganoManfredonia

Provincia, solleciti a Miglio da sindaci Comuni alluvionati


Di:

Foggia – APPROVATO all’unanimità lo Statuto della Provincia di Foggia dall’Assemblea dei Sindaci. All’appello del Segretario Generale dell’Ente, Filippo Re, erano presenti 44 Sindaci, rappresentanti una popolazione di 520.251 abitanti.

La riunione, presieduta da Francesco Miglio, ha fatto registrare gli interventi dei Sindaci di: Serracapriola, Celle di San Vito, Lucera, Monteleone di Puglia, Castelluccio Valmaggiore, Vico del Gragano, Castelnuovo della Daunia, Troia, San Marco La Catola, Peschici, Biccari, Casalnuovo Monterotaro e del Vice Sindaco di Foggia.

Rispetto alla proposta di Statuto licenziata dal Consiglio Provinciale, sono stati approvati gli emendamenti relativi agli articoli: art. 5 (Diritto di iniziativa); art. 9 (Referendum Consultivi); art. 11 (Pubblicità degli Atti); art. 14 (Funzioni); art. 15 (Attività di coordinamento); art. 16 (Servizi); art. 18 (Convenzioni); art. 37 (Il Presidente della Provincia); art. 40 (Assemblea dei Sindaci).

Approvato anche l’Odg proposto dalle OO.SS. Territoriali e dalla R.S.U. Aziendale della Provincia di Foggia, relativo alla “Riforma Del Rio”, specificatamente alle problematiche dei dipendenti provinciali ed alla garanzia di continuità per l’erogazione dei servizi ai cittadini.

In chiusura dei lavori, su sollecitazione del Sindaco di Peschici e dei Sindaci del Gargano, il Presidente Miglio è stato invitato a sollecitare le Istituzioni Competenti ad adottare ulteriori misure concrete a sostegno dei comuni della provincia di Foggia colpiti dalle scorse alluvioni. Avanzata, anche, la richiesta del Sindaco di Biccari per l’IMU agricola, solo posticipata, che coinvolge molti piccoli comuni dei Monti Dauni e del Gargano.

Redazione Stato

Provincia, solleciti a Miglio da sindaci Comuni alluvionati ultima modifica: 2014-12-17T22:29:22+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This