Manfredonia
Protocollo con la Regione Puglia

Riccardi: si parte con il “lavoro minimo di cittadinanza”

"RIcollocazione dei lavoratori inseriti nella banca dati dei percettori di ammortizzatori sociali, anche in deroga, attivando tavoli d’intesa con il partenariato socio-economico locale"


Di:

Manfredonia – MANFREDONIA è stata la prima città nell’intera provincia a sottoscrivere un Protocollo con la Regione Puglia e i sindacati sul “lavoro minimo di cittadinanza” e sui “cantieri di cittadinanza” e si prosegue su questa proficua strada con la delibera di Giunta n. 305. E’ stato approvato, infatti, l’Avviso pubblico con il quale si va a creare una banca dati di tutti coloro che possono rientrare nella prima delle due linee di intervento.

“Il lavoro minimo di cittadinanza prevede il coinvolgimento diretto del nostro Comune – aveva detto Riccardi – nella ricollocazione dei lavoratori inseriti nella banca dati dei percettori di ammortizzatori sociali, anche in deroga, attivando tavoli d’intesa con il partenariato socio-economico locale”. “Procederemo in tempi brevi nello stilare una banca dati – spiega il sindaco Angelo Riccardi – destinata a selezionare, in una prima fase di sperimentazione, i percettori di ammortizzatori sociali che versano in condizioni di particolare fragilità. Ciò allo scopo di intraprendere azioni volte all’inserimento e al reinserimento lavorativo”.

Possono presentare domanda:
· lavoratori percettori di indennità di mobilità ordinaria ex legge 223/91;
· lavoratori in cassa integrazione straordinaria, che provengono da aziende cessate, che percepiscono una indennità con relativa contribuzione figurativa a carico dell’INPS;

· lavoratori in cassa integrazione straordinaria, a zero ore, che percepiscono una indennità con relativa contribuzione figurativa a carico dell’INPS;

· lavoratori percettori di ammortizzatori sociali, anche in deroga, inseriti nella banca dati percettori INPS, purché in costanza di percezione indennità. Al lavoratore già percettore di ammortizzatore, sarà garantita la polizza assicurativa INAIL e un percorso di riqualificazione.

Le domande saranno esaminate da una apposita commissione istituita dal Comune, che provvederà a stilare un elenco sulla base dei seguenti criteri: carico familiare; figli minori; presenza nel nucleo familiare di soggetti diversamente abili; ISEF. Sarà possibile consegnare le apposite domande, come da schema di domanda allegata al Bando, all’Ufficio Protocollo entro e non oltre venerdì 30 gennaio 2015.

Lo riporta l’ufficio stampa del Comune di Manfredonia.

Allegati
AvvisoLavoro Minimo Cittadinanza Domanda

Redazione Stato

Riccardi: si parte con il “lavoro minimo di cittadinanza” ultima modifica: 2014-12-17T17:26:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Carlox

    E’ proprio vero che il periodo preelettorale apre le menti ai politici, Quante cose si possono fare in questo periodo. Chi parla di reddito minimo di cittadinanza, chi di lavoro minimo di cittadinanza, vale a dire di SOPRAVVIVENZA, come in tempo di guerra.Forse si vuole creare una seconda categoria tipo ” Socialmente Utile”, cosi’ con pochi soldi si puo’ accontentare una percentuale di votanti, e tenerli buoni. Ma, il problema di fondo resta, dove si andra’ a prelevare tali fondi? Non credo che si possa continuare ad aumentare la TASI, TARI, IRPEF, IMU..RT.. … Quali sono i progetti che possono portare il VERO LAVORO A MANFREDONIA con un reddito da poter arrivare almeno alle prime tre settimane del mese? Basta con l’elemosina di chiesa.


  • Aldo M.

    Possono presentare domanda…

    percettori di indennità di mobilità ordinaria ex legge 223/91;
    lavoratori in cassa integrazione straordinaria, che provengono da aziende cessate;
    lavoratori in cassa integrazione straordinaria, a zero ore;
    lavoratori percettori di ammortizzatori sociali, anche in deroga:

    Insomma tutta gente che già riceve (oppure ha ricevuto qualcosa),
    i disoccupati che non hanno mai AVUTO NIENTE…non avranno mai un cavolo (cavolo perché sono educato) di NIENTE.


  • michele 60

    X IL “SINDACO” COSA HAI FATTO FINO A QUESTO MOMENTO, X KI NON RICEVE NESSUN AIUTO ECONOMICO: NE’ DISOCCUPAZIONE,NE’ CASSA INTEGRAZIONE,NE MOBILITA’ DA 2 ANNIIIIIIII’…..ED HA DA PAGARE AFFITTO DI EURO 400 ED HA DA SFAMARE UNA FAMIGLIA COMPOSTA DA 5 PERSONE!!! ED E’ VENUTO X PARLARE MA NON E’ STATO NEMMENO RICEVUTO, E DEGNATO DI CONSIDERAZIONE!!!! VOLEVO ESSERE AIUTATO PAGARE LA TARES CHE TU STESSO HAI IMPOSTO!!! DIMMI COSA HAI FATTO X LA POVERA GENTE!!! X QUESTO MOTIVO NON TI VOGLIO PIU ‘ VEDERE SEDUTO SU QUELLA POLTRONA E NON TI VOTERO’ . TI RICORDI SOLO ADESSO CHE HAI BISOGNO DEL VOTO DEI TUOI COMPAESANI !!!! UN EXTRACOMUNITARIO STA MOLTO MEGLIO DI NOI MANFREDONIANIIII. VERGOGNATEVI TUTTI


  • elisabetta troiano

    PER ME NESSUNO DOVREBBE VOTARE.


  • MAICONRICCARDIMAI

    ..di Riccardi!!! Un modo per raccimolare voti!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This