GarganoManfredonia
"Quanto sta accadendo in Puglia sulla riforma del sistema delle Autorità portuali desta molte perplessità"

Autorità Portuali, Mazzarano: e Brindisi e Manfredonia sono ‘diverse’?


Di:

Bari. “Quanto sta accadendo in Puglia sulla riforma del sistema delle Autorità portuali desta molte perplessità”. Lo sostiene il capogruppo del Partito Democratico in consiglio regionale, Michele Mazzarano, il quale torna a denunciare il comportamento del sindaco di Bari, Antonio Decaro, e le continue ingerenze per condizionare le scelte del governo non in funzione della migliore soluzione possibile, ma esclusivamente nella logica del campanile. “Il governo italiano – sostiene Mazzarano – almeno secondo le dichiarazioni rese in una conferenza stampa, ha affidato la comunicazione di scelte proprie della Presidenza del Consiglio dei Ministri alle dichiarazioni di un presunto podestà pugliese, in cui si rende noto che il Governo rinuncia ad un cardine del suo Piano della Logistica autorizzando il podestà a riferire ai pugliesi di aver cambiato idea. Un atteggiamento, quello del sindaco di Bari, che rischia di ingenerare un effetto domino anche in altre realtà territoriali”. “Ora, ovviamente, di fronte a questa sceneggiata – conclude Mazzarano – qualcuno dovrebbe spiegare a Brindisi e Manfredonia perché quelle autorità portuali non dovrebbero pretendere la loro autonomia. Infine, a questo punto, ci sarebbe da chiedersi che fine abbiano fatto l’attenzione e la solidarietà delle istituzioni pugliesi e del Governo italiano verso le sofferenze di Taranto”.
Redazione Stato Quotidiano.it

Autorità Portuali, Mazzarano: e Brindisi e Manfredonia sono ‘diverse’? ultima modifica: 2015-12-17T18:11:29+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Paolo

    Per Manfredonia la spiegazione è molto semplice, non puö essere autorità portuale perché
    Non ha i requisiti minimi di traffico merci, è molto al di sotto
    Non ha istituito il comitato portuale
    Non ha un piano regolatore
    Non ha un piano di sviluppo condiviso con gli operatori
    Non ha !
    Anzi una cosa c’è la ha due commissari da dieci anni !!!
    Penso possa basta re per dire che questa autorità va semplicemente soppressa.
    Poi se per salvare qualche poltrona, magari come direttore di scalo, ora va bene essere accorpata ad altra autorità portuale, allora vuol dire che anni di errori non hanno insegnato niente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi