ManfredoniaMonte S. Angelo
Provvedimento dei giudici della Corte di Appello di Bari

In libertà Bartolomeo Rignanese, accusato di aver sparato contro saracinesca dirigente PA

Con provvedimento del 14 dicembre, l'uomo - difeso dallo stesso Avvocato Michele Arena e dall'avvocato Giancarlo Chiariello - è stato rimesso in libertà


Di:

Bari/Foggia/Mattinata. CON provvedimento del 14 dicembre 2015, i giudici della Corte di Appello di Bari – ritenendo “notevolmente affievolite le esigenze cautelari in carico allo stesso” – hanno disposto la rimessione in libertà di Bartolomeo Rignanese, classe 1974 di Monte Sant’Angelo, arrestato dai Carabinieri del Comando Compagnia di Manfredonia poiché ritenuto responsabile di aver sparato alcuni colpi di kalashnikov – in concorso con Ivan Rosa, deceduto in seguito ad un agguato nel marzo 2014 – contro la saracinesca del garage di un dirigente del Comune di Monte Sant’Angelo. Si ricorda come i militari dell’Arma avevano dato esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del citato Rignanese – in sostituzione di quella degli arresti domiciliari a cui era stato sottoposto per i fatti del marzo 2014 – a causa di una presunta evasione dai domiciliari avvenuta a San Giovanni Rotondo il 29 gennaio 2015.

Il legale dell’uomo, l’Avvocato Michele Arena del Foro di Foggia ha evidenziato al contrario “l’assoluta insussistenza del contestato reato dell’evasione”. L’indagato era stato infatti fermato dai Carabinieri “nei pressi di un distributore di carburanti collegato al luogo di lavoro dello stesso”, dove era stato autorizzato a svolgere attività lavorativa. Da qui la contestuale scarcerazione in seguito all’udienza di convalida dell’arresto per evasione, con ripristino della precedente detenzione ai domiciliari.

Ora, con provvedimento del 14 dicembre, l’uomo – difeso dallo stesso Avvocato Michele Arena e dall’avvocato Giancarlo Chiariello – è stato rimesso in libertà. Come stabilito con delibera di Giunta comunale, per i fatti avvenuti a Monte Sant’Angelo, l’Ente comunale si era costituito parte civile nel procedimento penale innanzi al G.U.P. di Foggia a carico dell’indagato.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

In libertà Bartolomeo Rignanese, accusato di aver sparato contro saracinesca dirigente PA ultima modifica: 2015-12-17T11:04:19+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi