Sport
"Un grave errore la frase sulle giovanili"

“Nei vivai troppi giocatori di colore”, Delrio: Sacchi sbaglia

"L’Italia di 30 anni fa non è l’Italia di oggi"


Di:

Roma – “E’ un grave errore la frase detta oggi da Arrigo Sacchi sulle giovanili, perché non legge la realtà del nostro Paese – dichiara il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio, con delega allo Sport – L’Italia di 30 anni fa non è l’Italia di oggi, dove ci sono giovani calciatori cittadini italianissimi di fatto o di diritto, visto che sono nati e cresciuti in Italia anche se hanno genitori di origine straniera. Queste sono le giovani generazioni che frequentano le nostre scuole e i nostri campi sportivi e di calcio. E non è certo dal tema del colore della pelle che occorre partire se si vogliono rivitalizzare i vivai. Per queste generazioni ci auguriamo presto i passi avanti della nuova legge sul diritto di cittadinanza”.

Redazione Stato

“Nei vivai troppi giocatori di colore”, Delrio: Sacchi sbaglia ultima modifica: 2015-02-18T01:36:40+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Sportivamente parlando

    Credo che il buon Sacchi non abbia voluto offendere nessuno per razzismo o quant’altro,ma abbia semplicemente voluto lanciare un messaggio che un pò tutti diciamo tra i denti e cioè che nelle società di calcio Italiane vi sono molti calciatori stranieri e che seppur bravi o mediocri,poi,vanno in definitiva a togliere le dovute opportunità di evidenziarsi ai nostri calciatori dei vari vivai ( con dentro anche i ragazzi di colore che sono Italianissimi..le nuove generazioni ) delle nostre squadre di calcio e che il tutto poi,si ripercuote inevitabilmente sulle prestazioni e sulla crescita delle nostre squadre Nazionali di calcio !! Credo che sia stato questo lo spirito delle parole del buon, Arrigo Sacchi !!! D.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi