Cronaca
Il pregiudicato barese vanta infatti numerosi e gravi precedenti penali e di polizia fin dal lontano 2002

Antimafia, confisca beni a pregiudicato barese

La misura ablativa, divenuta definitiva, nasce da una proposta formulata nel 2012 dal Procuratore della Repubblica di Bari


Di:

Bari. Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria Bari hanno proceduto, in città, all’esecuzione del provvedimento di confisca del patrimonio (valore stimato di circa 400 mila euro) del pregiudicato barese Rizzo Davide Francesco, classe 1981, disposto dal Tribunale di Bari – Sezione Misure di Prevenzione. La misura ablativa, divenuta definitiva, nasce da una proposta formulata nel 2012 dal Procuratore della Repubblica di Bari. In particolare, si tratta di un appartamento e del relativo box auto – già sottoposti a sequestro nel mese di novembre 2012 – nella disponibilità del pregiudicato, considerato “socialmente pericoloso” nell’accezione del codice antimafia, ovvero per la sua spiccata dedizione al crimine. Il pregiudicato barese vanta infatti numerosi e gravi precedenti penali e di polizia fin dal lontano 2002: associazione di tipo mafioso, tentato omicidio, rapina, detenzione e porto illegale di armi, ricettazione, furto. Le indagini, consistite nella valorizzazione in chiave patrimoniale degli elementi acquisiti nelle indagini nonché nel confronto di informazioni estratte dalle diverse banche dati in uso alla Guardia di Finanza, hanno permesso di verificare la netta sproporzione tra i beni nella disponibilità del pregiudicato e la sua capacità economica.
Redazione Stato Quotidiano.it

Antimafia, confisca beni a pregiudicato barese ultima modifica: 2016-02-18T14:10:13+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi