Cronaca
Sit-in il 21 marzo 2016 a Bari

Puglia, Mesto: “Stato di agitazione lavoratori Sanitaservice”

"Senza dimenticare - conclude Mesto — le ripercussioni che queste incertezze possono avere sull'erogazione dei servizi e sul regolare svolgimento delle attività"

Di:

Bari. “Abbiamo dichiarato, insieme alle altre organizzazioni sindacali, lo stato di agitazione di tutti i lavoratori delle Sanitaservice della Puglia e it 21 marzo, dale ore 9 alle 13, terremo un sit-in di protesta a Bari, davanti alla cede della Presidenza della Giunta Regionale, per richiamare l’attenzione sidle istituzioni sulla gravissima incertezza che attanaglia i circa 5 mila lavoratori delle società in-house”. Lo annuncia il segretario regionale dell’Ugl Sanità della Puglia, Giuseppe Mesto, spiegando che “abbiamo pia volte chiesto la convocazione di un tavolo di confronto per affrontare le diverse problematiche che interessano le Sanitaservice, prime fra tutte le sentenze dei giudici amministrativi e della Corte dei Conti secondo cui i servizi finora internalizzati dalle Asl devono essere affidati con gare d’appalto. Vogliamo che sia fatta chiarezza sul futuro che attende i lavoratori, perche la situazione ormai è fuori controllo. Ogni Asl si è regolata per proprio conto e i servizi internalizzati sono i più disparati: dalle pulizie all’ambiente, dal portierato alla logistica, dai Cup all’ausiliarato, fino alla cura e all’assistenza, come a Foggia. Bisogna perciò capire in che modo l’Ente Regionale intenda affrontare questa situazione senza considerare il rischio che i lavoratori delle Sanitaservice passino alle ditte appaltatrici e come li tutelerà a livello normativo e contrattuale. Un ritorno al passato, infatti, – precisa il sindacalista – non gioverà a nessuno”. Il Presidente Emiliano, a cui abbiamo già inviato una richiesta di intervento, non può restare ancora in silenzio davanti alle difficoltà che si prospettano per questi lavoratori e per le loro famiglie. Senza dimenticare – conclude Mesto — le ripercussioni che queste incertezze possono avere sull’erogazione dei servizi e sul regolare svolgimento delle attività”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This