FoggiaSport
"La squadra è talmente forte nei doppi ruoli, che chiunque può giocare dall'inizio"

Stroppa: “Sfida tra le due migliori. Vorrei giocare io”

"Ci sono due strade: la prima è quella di non voler cambiare, e quindi di dare una certa continuità, la seconda è quella di cambiare in base alle caratteristiche dell'avversario"


Di:

Foggia. La “partita dell’anno” è alle porte, il Foggia smorza i toni tramite le parole del suo tecnico. Alla vigilia della sfida con il Lecce, Giovanni Stroppa ha tenuto la consueta conferenza stampa, in cui ha spiegato il momento rossonero e le sensazioni verso un derby che può valere la B: “La squadra è talmente forte nei doppi ruoli, che chiunque può giocare dall’inizio, c’è una competitività tale da mettermi sempre in difficoltà: ogni giocatore vuole conquistare la maglia. Per competere con le altre squadre hai bisogno di una rosa importante, non sulla carta, ma con degli uomini prima che con dei giocatori; sono professionisti, arrivano prima all’allenamento, vanno via tardissimo. Ci sono tre risultati per poter pensare, da domani sera, a come poter continuare la stagione. Noi ovviamente la prepariamo per vincere come abbiamo sempre fatto, con il massimo rispetto per gli avversari, poi capire la portata dell’avversario che hai di fronte ti dà un po’ di adrenalina in più. L’abbiamo preparata come sempre, lavorando su noi stessi e cercando di capire i difetti degli avversari e dove loro possono farci male”.

Stroppa parla poi della formazione probabile: “Ci sono due strade: la prima è quella di non voler cambiare, e quindi di dare una certa continuità, la seconda è quella di cambiare in base alle caratteristiche dell’avversario. Mettiamo insieme queste due cose e vediamo che succede domani. Credo che il Lecce abbia la capacità di approfittare degli errori e di far male in contropiede, anche all’andata ha evidenziato queste qualità; non so quale possa essere la loro strategia di domani, ma siamo pronti a tutto. Hanno giocatori importanti sia in campo che in panchina, inoltre hanno avuto una continuità di rendimento e di risultato importante”.

“Noi due siamo stati le squadre che hanno mantenuto più equilibrio e costanza nei risultati, c’è da fare i complimenti a Padalino e al Lecce. Non vorrei smontare l’entusiasmo, ma vi dico, senza sembrare presuntuoso, che la stiamo preparando come le altre; so che non è una partita come le altre, ma la stiamo preparando così. Sarà una partita bellissima, se potessi tornare indietro di 25-30, mi piacerebbe giocarla sicuramente. Mi fa piacere che la città sia vicina alla squadra, ma negli ultimi tempi ho sempre detto che si è creato un certo feeling con la piazza; se si è creato così tanto entusiasmo, il merito è dei miei calciatori che hanno riportato questo entusiasmo dopo quanto di buono fatto da chi c’era prima di me lo scorso anno. Indisponibili? Empereur e Angelo. Empereur non riesce a star bene con la caviglia, ha sempre delle ricadute. I 15 minuti di ritardo? Io potrei anche non giocarla la partita per protesta, perché mi sembra assurdo che un ragazzo che perde una partita venga picchiato”.

(A cura di Salvatore Fratello, Foggia 18.03.2017)

Stroppa: “Sfida tra le due migliori. Vorrei giocare io” ultima modifica: 2017-03-18T16:33:41+00:00 da Salvatore Fratello



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi