Manfredonia
I sindaci e lo smaltimento dei rifiuti in provincia

Emergenza rifiuti a Manfredonia e nel Gargano, incontro sindaci – Emiliano

I sindaci firmatari del documento indirizzato al sub - commissario Grandaliano chiedono sostanzialmente maggiore coinvolgimento in “decisioni che riverberano effetti sulle comunità amministrate”

Di:

Manfredonia. L’, con i rifiuti che sono stati raccolti come meglio possibile per tamponare quella che diverrebbe presto un’emergenza, se non si corresse velocemente al riparo. Il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, non ha perso tempo e si è messo in contatto, da venerdì 15 aprile scorso, con i colleghi primi cittadini della provincia, proponendo loro un documento che sarà presto indirizzato al sub-commissario dell’OGA (Organo di Governo d’Ambito – Ambito Territoriale Ottimale rifiuti) di Foggia, Gianfranco Grandaliano. Stamani, per l’arrivo a Palazzo San Domenico del presidente della Regione, Michele Emiliano, erano numerosi i sindaci presenti e il governatore pugliese è stato informato compiutamente tanto della situazione creatasi in tutte le città garganiche, di riflesso per quello che accade a Cerignola, laddove la SIA (ente gestore) ha comunicato “l’impossibilità ad assicurare il trattamento di biostabilizzazione presso il proprio impianto per effetto di un intervenuto sequestro da parte dell’autorità giudiziaria”, quanto delle richieste avanzate dai sindaci firmatari del documento proposto da Riccardi.

I primi cittadini, infatti, interrogano il sub – commissario Grandaliano sul presente immediato, ma si proiettano anche nell’immediato futuro, visto che in provincia di Foggia esistono tre soli impianti complessi (Foggia, Cerignola e Deliceto) e i primi due, per ragioni differenti tra loro, non possono assolvere al proprio compito. Ciò che i sindaci chiedono è: “l’immediata risoluzione della criticità conseguente alla chiusura dell’impianto di biostabilizzazione di Cerignola con l’individuazione di valide alternative che consentano l’immediata ripresa dello smaltimento dei rifiuti urbani indifferenziati”, considerato che la stagione estiva ormai imminente renderebbe la situazione ancora più complessa sia dal punto di vista sanitario e sia da quello del decoro urbano; “l’individuazione di soluzioni a medio – lungo termine che tengano conto dell’esaurimento delle volumetrie delle discariche di Foggia e Cerignola”, visto che la discarica di Foggia ha già messo in evidenza, nel passato, situazioni di precarietà e per quella di Cerignola non si è ancora provveduto ad attrezzare il sesto lotto (già autorizzato, tra l’altro); “maggiore coinvolgimento delle Amministrazioni locali, da parte del sub – commissario, nell’assunzione di decisioni che riverberano effetti sulle comunità amministrate”, alla luce del fatto che l’OGA della provincia di Foggia è stata commissariata dal presidente Michele Emiliano, che ha così privato i sindaci delle competenze che sono loro e che occorrono per portare anche in tali sedi la voce delle collettività rappresentate.

Matteo Fidanza – Ufficio Stampa – Città di Manfredonia



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi.

    Il momento meno opportuno per lanciare la “raccolta differenziata” . Complimenti.


  • differenziata fallita

    fermate immediatamente questa cavolo di differenziata….e fate intervenire urgentemente l’ esercito….
    PS con 300 milioni spesi per il referndum inutile…altro che discariche e inceneritori che si construivano….
    mentre pensiamo a sperperare soldi con una infinità di problemi che ha l meridione…..dpve il 30% rapressenta nessunooooooooooooo


  • Dino

    Questo è il momento più opportuno per fare la differenziata,
    ho in casa la plastica che conferirò venerdì fuori il portone,
    ho in casa il vetro che conferirò giovedì fuori il portone,
    ho in casa la carta che conferirò fuori il portone sabato,
    oggi ho conferito fuori il portone l’indifferenziato, tutta questo materiale non deve andare in discarica a Cerignola a parte la piccola quantità che rimane dell’indifferenziato,quindi QUESTO E’ IL MOMENTO GIUSTO PER DIFFERENZIARE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!