Manfredonia
Ma a intaccare una delle principali fonti di economia della città le limitazioni e la rigidità delle leggi europee

Michele e Raffaela da Manfredonia: “Fieri di essere pescatori”

Riprendere però l’interesse verso il settore si rivela al tempo stesso necessario e difficilissimo

Di:

Lontani dai Malavoglia descritti da Verga, i pescatori di Manfredonia non attraversano tempi facili: a intaccare una delle principali fonti di economia della città le limitazioni e la rigidità delle leggi europee, unitamente ai cambiamenti climatici e alle condizioni intrinseche della pesca, come ai suoi errori.

Riprendere però l’interesse verso il settore si rivela al tempo stesso necessario e difficilissimo: i giovani non si avvicinano a un mestiere che considerano duro e poco fruttuoso, gli investimenti nella pesca sono scarsi, il futuro del settore risulta incerto e sembra interessare sempre e solo i pochi che già lo trattano.

(ARTICOLO COMPLETO su www.statodonna.it – di Antonella Attanasio)



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Gino flas

    Sì infatti il settore pesca va rivisto totalmente ma quiddi duu nella foto ke c azzeccano?


  • Bene

    Complimenti a questa coppia che dà lustro a una categoria considerata da tutti un branco di sfruttatori.


  • Santiago Nadar

    E ‘ poco fruttuoso soprattutto per colpa vostra che in tanti anni quasi due secoli di vita della folta marineria di Manfredonia non siete statio in grado di ottenere un marchio di qualità del vostro pescato che per qualità si distingue da altri.Non sfruttate una struttura mercatale con potenziale altissimo ma preferite portarli al commerciante chissà perché.Caro Michele voi siete pescatori ma adoperate la zappa e ve la date sui vostri piedi.Tra un ventennio questo mestiere a Manfredonia sparirà e la colpa sarà vostra.Senza offesa.


  • Pescatore

    Hai un po di ragione oltre a noi la colpa c’è l’anno il comune e il sindaco che non da valore alle cose che lo meritano e non è attendo alla categoria e alle persone che lavorano torno torno.Capt?


  • nico


  • Un cittadino qualunque

    La categoria dei pescatori ha una grave responsabilità storica qui a Manfredonia. Quale? Quella di aver (per decenni) sostenuto politicamente ed elettoralmente personaggi politici che si sono, alla prova dei fatti, quasi sempre dimostrati incapaci! Per non parlare poi delle cooperative di pesca… del mercato ittico… Un vero disastro! L’ultimo esempio? Il referendum sulle trivelle. Pochi sono stati i pescatori che si sono dati da fare per promuovere qui a Manfredonia il referendum. I votanti sono stati appena il 40%. Una vergogna!


  • Non capisco

    I pescatori purtroppo non hanno la cultura necessaria per decidere, prendono le decisioni di pancia. Caso diverso è questa coppia, che evidentemente ha fatto un percorso personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi