Cronaca
Previsto anche un collegamento di ritorno con partenza alle 17.00 ed arrivo alle 19.56

Treno diretto per Roma, plauso Miglio

"Così tutti insieme abbiamo raggiunto un bel risultato, adesso bisogna puntare ad ottenere servizi sempre più efficienti per un sistema integrato di moblità ferroviaria"

Di:

Foggia. Il nuovo collegamento diretto per Roma, che Trenitalia attiverà dal mese di giugno, con partenza prevista per le ore 5.22 di mattina ed arrivo alle 8.23, consentirà di raggiungere da Foggia la Capitale in tempi rapidi.

Previsto anche un collegamento di ritorno con partenza alle 17.00 ed arrivo alle 19.56.

Soddisfatto il Presidente della Provincia, Francesco Miglio, che dichiara: “Come dicevo in passato, il buon senso rifugge da rivendicazioni localistiche. Sono convinto che la scelta di Trenitalia, seppure in via sperimentale, di incrementare l’offerta di collegamenti veloci con Roma, incontra perfettamente l’esigenza di mobiltà su rotaia degli utenti di Capitanata. Così tutti insieme abbiamo raggiunto un bel risultato, adesso bisogna puntare ad ottenere servizi sempre più efficienti per un sistema integrato di moblità ferroviaria”.



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Redazione

    Nota del presidente del gruppo Alternativa Popolare, Giannicola De Leonardis. “Ho letto con stupore e sorpresa le dichiarazioni di autorevoli rappresentanti istituzionali, i quali sono insorti alla notizia di un collegamento ferroviario tra Foggia e Roma in aggiunta a quelli – lacunosi – già esistenti, che ha scatenato una sorta di guerra di campanile con altre città e province pugliesi. Mi permetto di ricordare che la Capitanata continua a essere, sul piano infrastrutturale, la Cenerentola di Puglia, nonostante la posizione geografica e il notevole bacino d’utenza, comprensivo anche di province limitrofe della Basilicata, Campania e Molise. E il perdurante stallo dell’aeroporto ‘Gino Lisa’, mentre quelli di Bari e Brindisi sono pienamente funzionanti, adeguatamente sostenuti a ogni livello, e parallelamente si sta spingendo anche per l’apertura ai voli civili dello scalo di Grottaglie: ma dagli stessi autorevoli rappresentanti istituzionali non sono arrivate dichiarazioni di denuncia – che pure sarebbe stato lecito attendersi – in merito. Parlare quindi di un regalo per Foggia, e di un’ingiustizia verso chi può invece contare su numerose altre, comode alternative per raggiungere non solo la capitale in tempi rapidi, mi sembra francamente paradossale ed eccessivo. Per questo mi auguro che non si torni indietro rispetto a una decisione già presa e che può offrire interessanti sviluppi e opportunità; e che l’assessore regionale ai Trasporti Giovanni Giannini vigili perché un intero territorio non subisca, per una visione miope e parziale della politica intesa come un tiro alla fune, un’ulteriore e incomprensibile penalizzazione”./comu


  • La stazione fantasma di Manfredonia ovest (costo 2 milioni di euro)

    Mentre sulla tratta storica Foggia Manfredonia i treni non ci sono più in compenso una nuova stazione INUTILIZZATA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi