Manfredonia
"Sono state apportate le variazioni agli esercizi 2016 e successivi"

Comune Manfredonia, variazione residui attivi/passivi

Il procedimento stabilimento "risulta propedeutico all'approvazione del Rendiconto 2016 da parte del Consiglio Comunale"

Di:

Manfredonia. CON recente delibera, la Giunta comunale di Manfredonia ha preso atto delle variazioni di residui attivi/passivi, effettuate a seguito dell’attività di riaccertamento ordinario, con conseguente definizione dei residui attivi e passivi da riportare all’esercizio 2017.

Da qui, sono state apportate le variazioni agli esercizi 2016 e successivi, a valere sul bilancio finanziario 2016 -2018, per la reimputazione di impegni 2016, agli esercizi 2017 – 2019, nelle due fattispecie da Fondo Pluriennale Vincolato e da reiscrizione di Accertamenti. Apportate al contempo le variazioni di cassa conseguenti al riaccertamento.,

Disposto, con lo stesso atto di Giunta, per “semplificare e velocizzare i procedimenti”, il riaccertamento ed il reimpegno delle entrate e delle spese agli esercizi di esigibilità 2017 – 2019, per effetto della reimputazione contabile degli accertamenti e degli impegni riguardanti obbligazioni giuridiche già assunte dagli uffici competenti sull’annualità 2016.

Il procedimento stabilimento “risulta propedeutico all’approvazione del Rendiconto 2016 da parte del Consiglio Comunale”.

ALLEGATO
n072 del 29042017

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Raffaele Vairo

    La variazione dei residui attivi (crediti) e dei residui passivi (debiti), com’è stato detto “risulta propedeutica all’approvazione del Rendiconto 2016 da parte del Consiglio Comunale”.
    Certo, impressiona l’importo dei residui attivi (oltre 11,5 milioni di euro) e dei residui passivi (oltre 15 milioni di euro) – riferiti agli esercizi finanziari precedenti – cancellati dalla contabilità e dal rendiconto del Comune.
    Importi così imponenti fanno pensare che negli anni passati sono stati mantenuti residui attivi e passivi che andavano “forse” correttamente eliminati dalla contabilità e dal bilancio.
    Solo i revisori dei conti sono in grado di affermarlo!
    non tutti sanno che l’importo dei residui incide fortemente sull’avanzo e/o disavanzo di amministrazione, che si determina facendo la seguente somma algebrica: Fondo di cassa al 31/12/n + residui attivi – residui passivi sempre al 31/12/n.
    E’ evidente, quindi, come la cifra dei residui (attivi e passivi) incida moltissimo sulla veridicità e attendibilità dei risultati di bilancio sia in sede preventiva che consuntiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This