Lavoro

Attolini: “sulle farmacie già chiesto parere all’avvocatura”

Di:

L'assessore alla sanità Attolini con il presidente Vendola (ST)

Bari – “SONO cambiate le condizioni e non solo a seguito del Decreto Cresci Italia, per questo riteniamo utile un altro concorso per l’apertura di nuove farmacie”. Questo è in sintesi quanto l’assessore alle politiche della salute, Ettore Attolini, ha dichiarato in terza Commissione a conclusione delle audizione dei due Comitati (Comitato dei i farmacisti e Comitato tutela scorrimento graduatoria unica assegnazioni sedi farmaceutiche in Puglia). Altre motivazioni? La graduatoria rinveniente dal bando del 2009, per esempio, escluderebbe tutti quelli che si sono laureati dopo quella data. Ma soprattutto non si ravvisano elementi di incostituzionalità nelle nuove direttive e comunque Attolini ha già chiesto un parere all’avvocatura regionale.

I consiglieri del Pdl Rocco Palese (capogruppo) e Nino Marmo hanno chiesto all’assessore di trattare la questione con molta delicatezza , “perché è un tema complesso e controverso che da una parte, ha in ballo la necessità di salvaguardare gli interessi di chi a suo tempo ha partecipato ad un concorso e quindi ha acquisito dei diritti, dall’altra contiene la questione preoccupante della valanga di ricorsi dai quali può essere soffocata la Regione”. Anche Antonio Decaro capogruppo del Pd, ha chiesto all’assessore un approfondimento che metta al riparo la Regione dal contenzioso.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi