Manfredonia

Torre Santa Maria, dopo il Gobbo il “pattume”

Di:

Le transenne del Comune ancora presenti nel Fossato a quasi 10 giorni dall'esibizione (stato@)

Manfredonia – DIECI e lode allo spettacolo, zero alla pulizia. Svoltosi l’1, il 6 e il 9 giugno a Manfredonia lo spettacolo teatrale “La leggenda d’amore a Notre-Dame”, tre applauditissimi appuntamenti teatrali nel fossato Santa Maria, con cast variegato e con la regia di Sipontina Verrini. L’evento, organizzato dall’associazione “La Formica” con la partecipazione dell’Accademia d’arte, ha visto Sipontina Verrini alla sua prima esperienza come regista. “L’idea del musical – aveva detto la regista Sipontina Verrini – nasce dalla volontà di far un’esperienza di vita, ciascuno porta il suo amore verso l’arte”.

Circa due ore di spettacolo per far rivivere la storia di Quasimodo, il campanaro gobbo della cattedrale di Notre-Dame e del suo amore tanto impossibile quanto tragico per Esmeralda, una bella gitana infatuata di Febo, il bel capitano delle guardie del Re. Febo è il fidanzato di Fiordaliso, una giovane e ricca borghese, ma la bellezza esotica e sensuale della gitana non lascia indifferente l’uomo, che da subito se ne invaghisce. Febo spietatamente vuole la morte di Esmeralda perché solo così potrà sposarsi con la sua ricca e gelosa fidanzata. Quasimodo, dopo aver assistito all’impiccagione della sua amata, resosi conto del tradimento dell’arcidiacono, folle di rabbia precipita Frollo dalla torre. Distrutto dal dolore, il gobbo trasporta il corpo dell’amata alla fossa comune dove si lascia morire al suo fianco.

In totale 7 cantanti dalle voci che hanno fatto emozionare e 19 clandestini sul palco.

Ma se per l’esibizione ci sono stati solo applausi, apprezzamenti e richiesta di repliche, non così per la pulizia post teatro: a quasi 10 giorni dallo spettacolo: cartacce, rifiuti, plastiche, sacconi della pattumiera, batterie esauste, sporcizia. Dieci e lode dunque allo spettacolo, zero per la bonifica post esibizione.


Photogallery


Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • U scupastred

    La pulizia del luogo dovrebbe essere responsabilità della Paser, se esiste un accordo di questo tipo.

    L’anno scorso si è svolta una manifestazione per bambini nello stesso posto e la paser ha tardato nella pulizia.
    Sinceramente, anche se era di responsabilità della Paser, l’organizzazione dello spettacolo poteva per lo meno portare via i bustoni di immondizia. Anche perchè distano 15 metri.
    Per fortuna che l’associazione si chiama La Formica…immagino se si chiamava la Cicala….


  • tonino

    e certo….adesso tutti si accorgono della immondizia giu’ al fossato…che paese di ipocriti e falsi moralisti.Perche’non vi siete fatti un giro giu’ al fossato prima dello spettacolo,magari muniti anche di scope e palette visto che oltre alla pattumiera sicuramente piu’di quella fotografata “chissa’ da chi” c’erano anche escrementi di cani di proprietari mooooolto educati….come dice Panariello “ma vaiiiaa vaiia vaiiaaaa”


  • Redazione

    Gentile lettore;
    l’immondizia è da condannare tanto in una situazione precedente, quanto ora; l’organizzazione dello spettacolo non ha relazioni con quanto comunicato; si voleva solo attestare la situazione di degrado; grazie; Red.


  • tonino

    peccato pero’ che non e’ stata fotografata la situazione antecedente allo spettacolo….vabbe’…..


  • Redazione

    Se ha immagini o riesce a reperirle possiamo pubblicarle; la comunicazione del degrado ci è giunta a 10 giorni dallo spettacolo; spettacolo lodato dal ns giornale; grazie a Lei; Red.


  • tonino

    infatti il mio commento e’ riferito a chi si e’ accorto “favolosamente” del degrado giu’ al fossato…nulla contro la vostra testata giornalistica,grazie a voi…


  • donato

    sono il presidente della formica se avete visto bene ci sono ancora attrezzi e pezzi scenografici da portare via la pulizia fatta giù al fossato dai nostri volontari era anni che non veniva fatta compreso la raccolta di feci canine e umane . perciò prima di scrivere certe illazioni documentatevi sulla certezza dei fatti. distinti saluti


  • Redazione

    Gent.le sig. Donato;
    con questa risposta concludiamo per evitare di fomentare una polemica inutile; nessuno ha attaccato nessuno; si è lodato in più circostante lo spettacolo, come fatto dall’intera cittadinanza; sono giunte numerose segnalazioni per una situazione di sporcizia nel fossato; e l’abbiama verificato; sporcizia e pattume che presto saranno eliminate, cosa c’entra il vs operato, le vostre azioni, la vostra associazione? Grazie buon lavoro, Red.


  • tonino

    scusate se mi permetto ancora,non mi rispondete se volete ma essendo in democrazia voglio esprimermi e ribadire a questo punto che se si volevano evitare polemiche inutili,bastava cambiare il titolo dell’argomento in questione..e’ chiaro che se uno legge come titolo””TORRE SANTA MARIA, DOPO IL GOBBO IL MARCIUME”con tanto di articolo,vengono tirati in ballo molte persone compreso il presidente dell’associazione la formica che giustamente si difende dicendo che quel materiale deve essere rimosso in quanto di loro proprieta’..forse era il caso di interpellare gli interessati prima di pubblicare…


  • gianluca

    è la solita solfa lo scarica barile continua ribadisco è sconcertante assistere al degrado di una città c’è inciviltà ci sarà sempre saluti


  • Redazione

    Gentile lettore;
    certo che può esprimersi; purtroppo rischiamo di ripeterci inutilmente; nessuno ha attaccato nessuno; nel testo, leggendo l’articolo, si dice: lodi allo spettacolo, lodi all’organizzazione, evento bellissimo, ma attualmente sono presenti rifiuti, sacchi di spazzatura e transenne da 10 giorni; il posto andrebbe ripulito come avviene sempre in questi casi; nel titolo c’è una velata ironia; se ci fossero state delle accuse le invettive sarebbero state fondate; grazie, in attesa della pulizia, richiesta dai tanti residenti della zona, i nostri più distinti saluti; Red.


  • tonino

    quando saranno rimossi tutti i materiali compreso i rifiuti,spero tanto che i RESIDENDI DELLA ZONA continuino a vigilare costantemente sulla pulizia del fossato e chissa’,magari chiamare dinuovo i giornalisti se il degrado persistera’…cordiali saluti.


  • Redazione

    Per la cronaca, il fossato è pulitissimo, lodi agli operatori per la celerità dell’intervento; lodi per l’organizzazione dell’evento; Red.


  • donato

    come promesso LA FORMICA ha posto rimedio a un ritardo e pulito il fossato


  • Redazione

    La ringraziamo per l’intervento; la pulizia è stata segnalata; grazie; Red.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi