Manfredonia
L’iniziativa ha riscontrato un notevole riscontro nella popolazione sipontina accorsa alla mostra

Manfredonia, ‘New York in Gargano’. Blade ‘the King of Graffiti’

Blade è stato un pioniere dei movimenti culturali provenienti dalla strada, che ha fatto strada nel mondo condividendo il suo talento con chi viveva i luoghi dove ha sviluppato la sua arte

Di:

Manfredonia – INAUGURATA lo scorso weekend l’edizione 2015 del progetto “Kings of green” organizzato da Globcom Whole Train, presso il terminal ferroviario della Lotrasa Foggia, che ha accolto un ospite speciale Steven Ogburn in arte “Blade” notorio writing from New York. L’artista ha creato un vero e proprio museo viaggiante con i tantissimi vagoni dipinti, il più recente realizzato all’Incoronata di Foggia, era dal 1984 che Blade non dipingeva su mezzi di locomozione, data dalla quale l’artista ha trasferito la sua arte sulla tela.

Alcune tele erano visibili, e anche in vendita, all’esposizione nel molo del Porto turistico Marina del Gargano di Manfredonia. Presenti anche numerosi quadri con foto dei mezzi ferroviari dipinti dal writing. La mostra è stata organizzata in Italia da Marta Gargiulo e Massimo Scrocca, che hanno divulgato anche il volume di Andrea Nelli intitolato “Graffiti a New York”.

L’iniziativa ha riscontrato un notevole riscontro nella popolazione sipontina accorsa alla mostra, che dalle ore 19 alle ore 22 sarà visibile fino al 12 Luglio al padiglione n. 81 del porto Turistico di Manfredonia.

Blade è stato un pioniere dei movimenti culturali provenienti dalla strada, che ha fatto strada nel mondo condividendo il suo talento con chi viveva i luoghi dove ha sviluppato la sua arte. Mura cittadine, vagoni della metropolitana sono divenute la base su cui ha potuto operare, portandolo ad una certa popolarità già dagli anni ’80; è del 1984 il libro intitolato “Sub Way Art” di Martha Cooper ed Henry Chalfant, che con il loro reportage diffusero questa particolare arte urbana. Il writing dinamico e veloce rimane attuale anche dopo più di 40 anni come espressione di un quotidiano dove forme e colori portano a nuove dimensioni. Le opere di “Blade” sono apprezzate da importanti collezionisti a livello internazionale trovando conferma dell’importanza di un linguaggio espressivo contemporaneo.

In questa pubblicazione potete visualizzare alcune foto dell’inaugurazione della mostra ed una video intervista.

(A cura di Benedetto Monaco – benedetto.monaco@gmail.com)

VIDEO

FOTOGALLERY BENEDETTO MONACO

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi