Sport
Il 27 giugno ottavi di finale a Saint Denis

Azzurri già sicuri del primo posto del girone

Di:

Roma. Il successo del Belgio sull’Irlanda (3-0, doppietta di Lukaku e gol di Witsel) nel match disputato questo pomeriggio a Bordeaux dà all’Italia l’aritmetica certezza del primo posto nel Gruppo E, rendendo ininfluente ai fini del primato in classifica l’ultima sfida del girone contro l’Irlanda in programma il 22 giugno a Lille. Gli Azzurri giocheranno gli ottavi di finale il 27 giugno (ore 18) allo ‘Stade de France’ di Saint Denis contro la seconda classificata del Gruppo D, un girone che dopo le prime due giornate vede la Spagna al comando con 6 punti davanti a Croazia (4 punti), Repubblica Ceca (1) e Turchia (0). E per le prossime due gare di Lille e Saint Denis sono attesi sugli spalti migliaia di italiani, invitati ieri dal Ct Antonio Conte ad indossare la maglia azzurra allo stadio per un effetto cromatico capace di trasmettere ancora più energie alla squadra.

Dopo la vittoria di ieri a Tolosa con la Svezia, la Nazionale intanto è tornata ad allenarsi questa mattina sul campo del centro sportivo ‘Bernard Gasset’. Pioggia e freddo hanno accompagnato l’unico allenamento odierno, una seduta iniziata con un breve discorso di Conte alla squadra e seguita sugli spalti anche dai bambini delle scuole calcio del Montpellier. All’allenamento non ha preso parte Antonio Candreva, che ha evidenziato un problema all’adduttore destro al termine del match con la Svezia: il giocatore è stato sottoposto a controllo clinico e strumentale e le sue condizioni saranno valutate giorno per giorno dallo staff medico.

I giocatori sono stati divisi in due gruppi: da una parte i titolari di ieri e dall’altra chi è rimasto in panchina o è subentrato a partita in corso. Lavoro defaticante per i primi, con qualche giro di campo ed esercizi atletici e lavoro con il pallone per i secondi. Gli Azzurri hanno poi disputato una partita su campo ridotto sei contro sei: da una parte in blu Marchetti, Ogbonna, Thiago Motta, Bernardeschi, El Shaarawy e Zaza, dall’altra Sirigu, Darmian, De Sciglio, Sturaro, Immobile e Insigne. Successo per 5-4 dei blu con doppietta e gol decisivo di Thiago Motta, abbracciato da tutti i compagni. Grande protagonista Salvatore Sirigu, autore di una serie di parate spettacolari: al termine della seduta il portiere del Paris Saint Germain, invocato a gran voce dai bambini delle giovanili del Montpellier, si è fermato a firmare autografi e a posare per alcune foto ricordo.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati