Sport
A cura della Polizia di Stato

Tifosi del Foggia aggrediti da baresi: 3 DASPO (VIDEO)

Di:

Foggia. Nell’ambito di una più vasta operazione di prevenzione e controllo del territorio, con servizi straordinari svolti nella settimana, mirati al contrasto delle attività illecite, con particolare attenzione ai reati contro il patrimonio commessi con l’utilizzo di armi da guerra, la Polizia di Stato, a Bari, ha arrestato Valerio Vito, barese di 34 anni, gravato da precedenti specifici, ritenuto responsabile dei reati di detenzione illegale di arma da guerra, con relativo munizionamento, e ricettazione. A casa dell’uomo, celati nel locale tecnico dell’ascensore condominiale, i poliziotti hanno rinvenuto un fucile d’assalto kalashnikov AK 47, in perfetto stato di efficienza, con caricatore rifornito; 115 cartucce calibro 7,62 e 7,65. L’arrestato è stato ristretto presso la locale Casa Circondariale. Sono in corso indagini tecniche per verificare se l’arma rinvenuta sia stata utilizzata in recenti episodi di sangue.

Sul fronte del contrasto alla violenza nelle manifestazioni sportive e tra opposte tifoserie, sono stati inoltre irrogati alcuni provvedimenti di D.A.S.P.O., per due distinti episodi, nei confronti di sostenitori della squadra F.C. Bari 1908. Il primo episodio, a fronte del quale sono stati irrogati ieri cinque D.A.S.P.O., risale alla data del 20 maggio scorso quando, poco prima dell’inizio della partita Bari-Trapani, all’ingresso delle squadre in campo nello Stadio “San Nicola”, alcuni tifosi accesero numerosi fumogeni che causarono un ritardo di sette minuti dell’inizio della gara, valida per il campionato di “serie B”. I provvedimenti amministrativi emessi sono uno della durata di 5 anni con obbligo di firma, e 4 della durata di 3 anni.

Il secondo episodio, per il quale i DASPO emessi sono 3, risale al 22 maggio scorso quando sulla S.S. 16, presso l’area di servizio Q8 sita al Km 806, alcuni tifosi baresi aggredirono un gruppo di 9 tifosi della squadra Foggia Calcio, diretti a Lecce per assistere alla gara Lecce-Foggia, valida per i play off di Lega Pro.

Intensificati, infine, i servizi mirati a contrastare il fenomeno della prostituzione, concentrando l’attenzione nelle zone del Lungomare da Torre Quetta sino all’ingresso della SS16 direzione Nord. Diciotto le cittadine straniere fermate, di nazionalità rumena e nigeriana, alle quali sono state contestate le violazioni sulle norme in materia di immigrazione, con l’emissione dei provvedimenti di allontanamento dal territorio nazionale per esigenze di pubblica sicurezza, ex art. 21 d.lgs. n. 30/2007.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati