Manfredonia
Atto in allegato

Manfredonia, privato chiede rilascio concessione demaniale per solarium

Di:

Manfredonia. CON nota del 16 agosto 2016, a firma del Commissario dell’Autorità Portuale di Manfredonia, Avvocato Gaetano Falcone, è stato reso noto che, con documentazione del 20.07.2016, un privato residente a Manfredonia (vedasi atto in allegato) ha chiesto il rilascio di una “concessione demaniale marittima per la realizzazione di un solarium, ricadente in Manfredonia e riportato in catasto terreni al foglio 24 particelle 439 e 555”.

Atto in allegato
Rende Noto

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
44

Commenti


  • salvatore.tavano

    Spett.le Stato quotidiano, cercate di dare molto scalpore a questa notizia, affinché i manfredoniani non vengano privati di questo famoso tratto di costa che li vede accalcati in centinaia durante l’estate.
    Vi ringrazio anticipatamente da uno dei tanti frequentatori dell’Acqua di Cristo.


  • Redazione

    La ringraziamo per l’intervento, cercheremo – come per le altre tematiche – di approfondire, a presto; buona serata; Stato Quotidiano.it


  • Scrocconi con le pensioni e giovani disoccupati

    Ma lasciate libera la gente di investire e creare nuovi posti di lavoro per i tanti giovani e meno giovani che altrimenti sarebbero costretti ad emigrare. Voi adulti non basta che siete pensionati e che per Manfredonia ed il nostro futuro non avete fatto mai niente, ma pensate sempre di andare a scroccare un posto gratis alle spiagge libere, invece affittate lettini nelle nuove strutture che verranno realizzate, spendete un po’ delle vostra pensione e contribuite a far girare l’economia.


  • zak

    Largo alle attività imprenditoriali!


  • Bravi! "No Energas" e investite anche in altri settori! Finalmente!

    Se il richiedente la concessione è il giovane che ho capito io, allora ci sono buone possibilità che realizzi un bellissimo solarium. I mezzi non gli mancheranno di certo. Sono contento che qualcuno cominci a comprendere che l’era dell’edilizia è finita e che, come hanno fatto ormai da anni anche i Gelsomino o da ultimo i Bernini con la gelateria che stanno per aprire, bisogna diversificare gli investimenti. Sono contento anche perché questa iniziativa mi rassicura una volta di più che Energas non ha più l’appoggio che aveva prima da parte di qualcuno altrimenti non verrebbero fatti questi tipi di investimenti. Spero che al più presto quell’area, zona acqua di cristo, una delle più belle di Manfredonia, venga riqualificata così come merita. Se così sarà, allora anche quelli dell’ hotel Gargano dovrebbe ripensare ad una sua riapertura o comunque il Comune dovrebbe dargli la possibilità di fare un qualsiasi intervento di ripristino del manufatto. Solo così quella zona di Manfredonia finirebbe per avere quell’attrattiva turistica ricreativa balneare che da anni stiamo inseguendo.


  • So lo

    Lasciamo aree libere anche per il popolo….
    Chiedo se le aree prima e dopo l’Enichem so o state bonificare….. perché non si provvede a renderle maggiormente appetibii sotto l’aspetto turistico diffuso.


  • bulbo

    Perché non un trabucco a ridosso di un molo?


  • Giuseppe

    Di sicuro l’ ex hotel Gargano sarà riqualificato……di sicuro il comune ha tutto l’ interesse a farlo, visto i soggetti coinvolti……


  • pentastellato

    PER LA FACCIA ANONIMA E VIGLIACCA CHE SCRIVE SOPRA :” ….Voi adulti non basta che siete pensionati……pensate sempre di andare a scroccare un posto gratis alle spiagge libere”. La mia pensione è sudata e pagata fino all’ultimo centesimo, con 45 anni di onesti contributi, di duro e di onorato lavoro. Tu piuttosto “GIOVANE “cosa stai facendo per Te, per questa Terra, per il bene Comune ? Come sei messo in politica? Sei andato a votare l’ultima volta? Chi ai votato? I tuoi coetanei della piazzetta che valorizzano la notte e dormono di giorno quando si decidono di andare a lavorare e ad impegnarsi sindacalmente affinchè il lavoro in sia sfruttamento? Se mi vuoi conoscere vieni nel Movimento 5 stelle e ne parliamo di persona. A Me e alla mia famiglia piace la spiaggia libera e la scogliera libera. Le strutture moderne per l’esibizionismo e il pettegolezzo non m’interessano. Avrò pure diritto ad avere i miei gusti?Distinti saluti.


  • Vittorio

    Scusa visto che grillo ha chiesto più soldi a voi attivisti di primo pelo, proprio come non si è mai fatto in Italia, cosa che io attivista di secondo pelo non farò, perché non vi fate una colletta ed aprite uno stellarium a 5 stelle?……così possiamo venire tutti li. W grillo. W il movimento. W lo scoglio. W lo spaghetto allo scoglio. W noi. W W W


  • Miki

    OK al commento pentastellato il resto dei commenti, tranne qualcuno, sono tutti commenti QUAQUARAQUA.


  • So lo

    Pentastellato, non ti arrabbiare, certe persone che fanno certi personaggi nella testa hanno solo aria fritta, fanno considerazioni/ragionamenti che non hanno ne capo e ne coda.
    Quando vado agli scogli vedo tanti anziani/pensionati e pensi alla sana gioventù di una volta.


  • Franco

    ma non c’è il progetto? non tutti i solarium sono uguali…

  • Se siete veri imprenditori andate ad investire sulle spiagge della riviera sud, prima che lo facciano i forestieri.


  • Benvenuti a Manfregas la colonia della Campania

    Un altro solarium? Ma non c’è già uno nei pressi dell’acqua di Cristo, perchè non lo fate nei pressi delle famigerate paludi sipontine, ormai famose in tutto il mondo?


  • luca

    Ma creare quali posti di lavoro, a Manfredonia si arricchiscono solo i proprietari e danno 400-500€ a dei ragazzi per sole 14 ore di lavoro al giorno.


  • La Raggi non sa più che pesci prendere, tempo un anno e si dimetterà.

    Mi sa tanto che il Movimento 5 Stelle vuole solo ostacolare le potenzialità del Turismo a Manfredonia. Ma non vi preoccupate la scogliera dell’Acqua di Cristo diventerà la nuova frontiera delle concessione demaniali, verranno costruiti tanti e bellissimi solarium, uno accanto all’altro, come nel Salento, vedete Porto Cesario o Santa Maria di Leuca. A voi pentastellati, pensionati e non, che volete mettere i bastoni tra le ruote al turismo, vi riserveremo una spiaggetta tutta vostra e gratis accanto la foce del Candelaro.


  • Benvenuti a Manfregas la colonia della Campania

    Tra poco sparirà anche lo scoglio di Oronzo..intanto chi ha distrutto e sta distruggendo quel pochissimo che è rimasto, frequenta le spiagge vip del Gargano, invece meritebbero di godere della loro più grande creatura “le paludi sipontine.


  • Manfredonia invasa da monnezza, ratti, e aloni pestilenziali.

    il solarium fatelo vicino quei schifosi pannelli vicino il cimitero.


  • IL GRANDISSIMO E ORRIBILE MOSTRO DI SAN SPIRITICCHIO ORBITA SU MANFREDONIA

    BEN VENGANO I SOLARIUM E NON I MILIARDI DI LITRI DI GPL NEL MARE, NEL TERRITORIO E SOTTO I PIEDI!!


  • Pasquino

    Scusate ma dove sta il solarium a Manfredonia? Io non lo vedo se penso alla legge 1/1990 . Se parliamo di un chiosco in riva al mare che con un po’ di musica si potrebbe definire anche balera e va bene, ma il solarium, inteso come tale, e’ tutta un’altra cosa. Chi autorizza controlla che la legge venga rispettata? Io penso proprio di no. Per qualcuno anche i pensionati hanno diritto di usufruire del mare con i suoi scogli. Se non fosse per quei pensionati Manfredonia navigherebbe ancora di più in acque, si fa per dire, molto agitate.


  • Per i pantastellati

    Siete SOLO CONSUMATORI DI OSSIGENO


  • Pasquino

    Io vedo un chiosco sugli scogli e con un po’ di musica si potrebbe anche, in senso lato, chiamare balera. La legge 1/1990, definisce in tutt’altro modo la creazione di un solarium. Ma chi rilascia le autorizzazioni controlla poi che le norme legislative vengono rispettate? Dico a qualcuno che se non fosse per i pensionati Manfredonia sarebbe già affogata e non vi dico dove.


  • ezio

    LAVORO E TURISMO CONVIVONO BENISSIMO IN ALTRE LOCALITÀ. È NECESSARIO CHE SI VIGILI COMUNQUE È SEMPRE, SOPRATTUTTO NELLA SICUREZZA.


  • ezio

    LA MAFIA BISOGNA DEBELLARE, ALTRO CHE SOLARIUM ED ENERGAS.


  • Antonello Scarlatella

    Sempre a boicottare l iniziativa privata. Sembra che in questa città si voglia vivere di aria, di assistenza sociale, di ammortizzatori sociali.
    Se il solarium rientra nelle strutture “sostenibili” con il territorio ben venga, anzi ben vengano.
    Vero la riviera sud.
    Non basta li l investimento di un singolo.
    Per riqualificare la bellissima e stupenda riviera sud ci vogliono società che investano decine e decine di milioni di euro. Magari qualcuno lo facesse.
    Quella è la costa di Manfredonia ed ha un potenziale turistico molto alto.


  • Male

    Siccome a Manfredonia di bar ce ne erano pochi, come le pizzerie del resto, si è deciso di farne un altro. E un bar può reggersi con i soli guadagni estivi? Come è possibile ciò? Come si rientra nell’investimento delle strutture? Spiegatelo a tutti che espprtiamo questo modello in tutta italia.


  • poli

    A qualcuno che denigra i pensionati voglio ricordarti…. “io come te ero, tu come me sarai”….. prima di sparare ca….. e mettere in moto una parte del cervello (quello in difficoltà) accertati che almeno quella parte buona funziona, altrimenti come diceva BARTALI “l’è tutto da buttare, l’è tutto da rifare”.


  • Pasquino

    Ma chi rilascia le autorizzazioni sa’ che cos’è un solarium? Conosce la legge in merito? Penso proprio di no altrimenti non avremmo un chiosco sugli scogli.


  • uno qualsiasi

    Va bene i solarium MA NON OSTACOLATELA VISTA DEL MARE. Ho visto addirittura dei pannelli a coperura della veduta mare!


  • poli

    Effettivamente è un paradosso…. se l’Istituto ex Nautico toglie la vista del mare e qualcuno propone il suo abbattimento… poi altri realizzano strutture “NUOVE” che la ostacolano.
    Ma esiste un Piano Regolatore in questa città… cosa dice a proposito, andiamo a rileggerlo. Se non ricordo male lo stesso metteva in evidenza che il lungomare doveva essere una priorità e che lo stesso doveva essere salvaguardato onde permetterne la sua peculiarità… come avviene in altre realtà vicine e lontane.
    D’altronde a che serve avere un lungo mare per guardare poi baracche e baracchelle, nonchè pseudo solarium che realizzano tutt’altro, togliendo la visibilità dell’elemento naturale….. il mare che a Manfredonia è l’attrattiva principe sia in estate che in inverno.


  • pino83

    Queste iniziative fanno crescere il paese e comunque i manfredoniani non meritano spiagge libere perchè le riducono un porcile e sono senza cultura del bene comune quindi meglio avere qualcuno che investe e tiene lontano gli incivili.


  • Mimmo

    Penso che si possa fare tutto basta che ogniuno ci metta il buon senso.
    Riqualificare la zona acqua di Cristo è un bene per tutti.
    Ben vengano iniziative private.
    Che si impegnino al decoro di tutti gli scogli anche quelli liberi.(e una proposta)
    Poi per i pensionati in altre zone il comune si riserva degli ombrelloni che a step si possono dare ai pensionati ovviamente con una scala di requisiti.
    Ovviamente anche questa é una proposta e perdipiu buttata così.
    Con questo voglio solo dire che il no a priori non va bene.
    Se ci mettessimo un po d impegno tutti una soluzione accettabile per tutti si può trovare.


  • Francesco Primo

    scusate, ma detto così ” ricadente in Manfredonia e riportato in catasto terreni al foglio 24 particelle 439 e 555”, non si capisce bene, spett. redazione è possibile sapere dove si trova questo tratto di preciso?


  • Redazione

    Buon pomeriggio, cercheremo presto di aggiornare. Grazie, Stato Quotidiano.it


  • Le paludi sipontine di Orto delle Brecce (patrimonio Unesco)

    un vero peccato che le grandi paludi sipontine in città siano sotto tutela dell’Unesco e del WWF mondiale..quella zona si poteva bonificare e creare qualcosa di buono.


  • m5***** e pd complici?

    Cristo si fermò a Eboli, Grillo a Termoli…..e Manfredonia? Come mai non ha proseguito?


  • giù le mani dalla nostra scogliera.

    L’iniziativa privata non può in questo caso impedire l’accesso al mare a migliaia di persone che in questa stagione di generazione in generazione si sono succeduti sugli scogli di Manfredonia……Qualcuno vede i turisti a Manfredonia “maaah” io li chiamo Manfredoniani nonresidenti che in questo periodo vengono a trovare le famiglie di origine, il resto dei turisti che si vedono in giro x le nostre vie, pernottandoa Vieste e Mattinata.
    È una gran bella cosa fare l’imprenditore turistico a Manfredonia. ….come diceva prima qualcuno con 450/500 euro al mese possono sottomettere i loro addetti con orari da paura facendogli firmare bustepaga che possono soltanto ssognare la notte.


  • Gigi

    Come notiamo il pasquino, detto il -, male, so Io, soci della cooperativa MANFREDONIA VECCHIA, PRONTI A DIRE -. SOGGETTI DEL DOLCE FAR NIENTE,CONSUMATORI ABUSIVI DI OSSIGENO E GRADI -DELLA TASTIERA.


  • Cemento inutile a tutto gas

    Con l’aiuto del calcio doparano la popolazione e distrussero la meravigliosa scogliera del villaggio dei pescatori ora vogliono distruggere gli ultimi scoglie e donarci il mostruoso deposito di gas di San Spiriticchio.


  • Pasquino

    Gigi la verità lo so che ti fa male e ti fa rodere il fegato ed ingoiare anche altri organi. Erudisciti prima di scrivere baggianate. Scarlatella qui’ nessuno e’ contro l’iniziativa privata ma prima di spararle grosse vatti a leggere come viene definito un solarium e poi tiri tu stesso le conclusioni. Fammi sapere stesso mezzo.


  • G. B.

    Mi rivolgo al tizio che definisce i frequentatori degli scogli , scroccono e pensionati a discapito dei giovani. Per parlare in modo così arrogante , maleducato ed ignorante vuol dire che fai parte di quella schiera di giovani parassiti Manfredonia che , oltre a non fare nulla per sé stessi, recano danni ai tesori naturali che tutti invidiano al nostro paese.
    Gli anziani pensionati possono insegnarti per prima cosa l’educazione, cosa che i tuoi genitori non hanno saputo o voluto fare e poi , a differenza tua , fottuto parassita. ..difendono ciò che è di tutti e per colpa di meri interessi , potrebbero essere venduti al miglior offerente
    Ne approfitto per informarti che stiamo raccogliendo firme per evitare questo scempio e invito tutti a recarsi presso gli scogli di fronte gli uffici del gas Metano


  • Raffaele Vairo

    Il rilascio di una “concessione demaniale marittima per la realizzazione di un solarium, ricadente in Manfredonia e riportato in catasto terreni al foglio 24 particelle 439 e 555” (a pochi metri dalla Rotonda) dovrebbe essere ben ponderato dalle autorità competenti. E’ vero, l’iniziativa economica privata non va boicottata ma, al contrario, va sostenuta e incoraggiata. Tuttavia, come recita la nostra Costituzione all’art. 41 secondo comma,: “Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale…”. L’attività svolta dalla Pubblica Amministrazione non è un’attività meramente esecutrice della legge, ma deve realizzare fini pubblici e soddisfare bisogni della collettività. La P.A., infatti, nel perseguire il fine pubblico indicato dalla legge ha una discrezionalità (più o meno ampia a seconda delle fattispecie) riguardo ai tempi, ai modi e all’oggetto del suo intervento. Un provvedimento amministrativo può essere, quindi, perfettamente conforma alla legge ma, al tempo stesso, risultare in tutto o in parte inadeguato a soddisfare l’interesse pubblico che dovrebbe realizzare. Infatti, l’Autorità giudiziaria non può sostituirsi all’Amministrazione nel valutare l’opportunità e la convenienza della sua attività amministrativa, vale a dire se i suoi atti e provvedimenti sono adatti a soddisfare gli interessi pubblici, perché questa valutazione è riservata in modo esclusivo alla discrezionalità della P.A. Nella fattispecie in argomento vi sono due interessi contrapposti : quello “privato” ad ottenere la concessione demaniale per svolgere un’attività imprenditoriale, e quello “pubblico” ad utilizzare quel tratto di scogliera che ci rimane (moltissimo frequentata dai bagnanti durante il periodo estivo), nonché a contemplare la visione del mare quando si passeggia sul lungomare e ci si siede sulle panchine che la fronteggiano. Concludendo, il mancato rilascio della concessione demaniale, secondo il mio parere, sarebbero non solo opportuno ma perfettamente legittimo. Mi piace ricordare, infine, un vecchio adagio latino: “Ubi maior minor cessat, che significa dove vi è il maggiore, il minore decade”.


  • A.Matteo

    Se la scogliera verrà utilizzata tutta per fare i solarium non si chiamerà via Mira mare ma strada mira mare peché il mare non lo vedremo più e a me dispiacerebbe tantissimo ,io sono anti SOLARIUM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati