Stato prima
'Purtroppo è vero', scrive uno di loro, 'è stato ucciso dai terroristi'

Attentato sulla Rambla. Colleghi Bruno Gulotta “E’ morto”

Il conducente del furgone che ha falciato la folla sulla Rambla è tuttora in fuga


Di:

Roma. I colleghi di Bruno Gulotta, l’italiano del quale si sono perse le tracce a Barcellona in seguito all’attentato di ieri sulla Rambla, hanno postato un suo ricordo su Facebook: ‘purtroppo è vero’, scrive uno di loro, ‘è stato ucciso dai terroristi’. Ma dalla Farnesina non è ancora arrivata la conferma. Lo riporta l’Ansa.

Sventato nuovo attacco. Intanto cinque uomini sono stati uccisi nella notte dalla polizia a Cambrils. In base a quanto reso noto dagli inquirenti, le vittime erano pronte a “sferrare un nuovo attacco a Barcellona”. “Secondo fonti polizia il progetto era quello di continuare a seminare terrore con un terzo attacco dopo quello che, nella Rambla, ha lasciato a terra 13 morti e un centinaio di feriti e il successivo, tentato nella notte nella vicina cittadina, con sei persone ferite”.

Intanto, il conducente del furgone che ha falciato la folla sulla Rambla è tuttora in fuga. “Nell’auto è stato trovato il cadavere del proprietario ucciso a coltellate. Tre suoi presunti complici sono stati arrestati”.

Attentato sulla Rambla. Colleghi Bruno Gulotta “E’ morto” ultima modifica: 2017-08-18T10:51:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi