Manfredonia
Dai messaggi su Facebook al consigliere marito dell’assessora, per giungere alla guerra dei poveri, tra Comuni, per poche migliaia di euro

Manfredonia, Assessora Starace “La (vera) storia dei contributi per ripulire le periferie”


Di:

Manfredonia. ”E’ diventato ormai un vezzo, ma non per questo si deve restare in silenzio quando, con cadenza periodica, si raccontano i fatti parzialmente e, tra l’altro, li si infarciscono di mezze verità. Rende bene l’idea di questo discorso, che potrebbe sembrare generalista senza un maggiore approfondimento, quanto occorso in questi ultimi giorni al riguardo di una presunta incapacità del nostro Comune nel candidarsi e ottenere i fondi economici che la Regione Puglia destina, attraverso la sua Agenzia per i rifiuti, per “interventi straordinari di pulizia e rimozione rifiuti che si accumulano sui cigli stradali, soprattutto su strade di percorrenza a vocazione turistica”.

Come sono andate, in realtà, le cose? E’ da evidenziare, innanzitutto e solo per amore di verità, che, al contrario di quanto affermato dal Movimento 5 Stelle di Manfredonia, non c’è stata alcuna comunicazione diretta del commissario dell’Agenzia Territoriale Regionale per la gestione dei rifiuti, Gianfranco Grandaliano. In realtà, il 9 agosto scorso, grazie alla notizia circolata sugli organi di stampa, l’assessora all’Ambiente, Innocenza Starace, ha allertato i suoi uffici e l’Amministrazione stessa. Qualcuno della formazione politica summenzionata afferma di aver avvisato celermente, il 10 agosto scorso, l’assessora all’Ambiente e l’Ufficio Ambiente, ma non è affatto così. E sapete perché? Perché questa comunicazione è stata inviata, via messaggio privato su social network, al consigliere comunale Alfredo De Luca, non all’assessora Starace e meno che mai agli uffici dell’Ambiente!

Tornando alla cronistoria degli eventi, giovedì 10 agosto scorso, gli uffici del settore Ambiente hanno lavorato a spron battuto per preparare il progetto, necessario ed indispensabile per essere presi in considerazione, da allegare alla domanda. E’ il caso di far presente, per ristabilire la verità dei fatti, che il dirigente Antonicelli non ha lesinato impegno e si è prestato, con l’ingegnere Damiano, per produrre la documentazione richiesta, nonostante fosse in ferie. Il giorno successivo, 11 agosto, viene inviato tutto l’incartamento. Sono trascorsi due soli giorni, quindi, ed anche a stare larghi, da quel decreto regionale del 9 agosto 2017.

La graduatoria stilata non vede, al momento, Manfredonia tra i beneficiari delle risorse economiche stanziate dalla Regione e, per fugare i dubbi di chiunque, l’assessora Starace stessa anticipa che “stiamo facendo richiesta di accesso agli atti per verificare se tutti i Comuni che ci precedono in graduatoria abbiano ottemperato in maniera compiuta a quanto chiesto, allegando, quindi, il progetto alla domanda ed anche per comprendere in che maniera sono state stilate tali graduatorie”. Tutto ciò per poche migliaia di euro, bisogna dire pure questo. E non perché la volpe che non arriva all’uva dice che è acerba, ma perché la somma destinata ai Comuni arriva, al massimo, poco sopra i ventimila euro. Un importo così modesto, per cercare di accontentare quanti più enti locali possibile, che non permetterebbe alcun intervento radicale e duraturo e che, oltretutto, non giustifica la tempesta in un bicchiere d’acqua creata artatamente dai soliti (ig)noti. “Resto dell’avviso – conclude l’assessora Innocenza Starace – che la collaborazione dell’opposizione è importante, se la stessa avviene nelle forme e nei modi canonici. E in questo caso non è stato così, purtroppo””.

fonte Ufficio Stampa – Città di Manfredonia

———
La nota stampa dei consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle di Manfredonia
M5S Manfredonia “Vogliono darci i soldi per ripulire le periferie e l’Amministrazione…”

Manfredonia, Assessora Starace “La (vera) storia dei contributi per ripulire le periferie” ultima modifica: 2017-08-18T13:49:42+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
25

Commenti


  • Pensionato

    Io credo più a giovani del 5 stelle che a voi!!


  • Giuseppe


  • Il più grande deposito di gpl del mondo la in arrivo?.

    Ci parli di gpl!!!


  • Agguerrito

    Credo che la Starace questa volta abbia ragione ed ha fatto bene a richiedere l’accesso agli atti.


  • Dino

    Da spettatore che si informa potrei dire diversamente alle domande della Starace:

    1°….”Non c’è stata alcuna comunicazione diretta del commissario dell’Agenzia Territoriale Regionale per la gestione dei rifiuti, Gianfranco Grandaliano”…. (figuriamoci con tante cose deve pensare a noi…)

    L’Agenzia potrebbe dire lo stesso sul comune di Manfredonia, in questi ultimi 4 mesi non c’è stata nessuna comunicazione da parte del comune di Manfredonia riguardo i dati da comunicare mensimente sulla percentuale della differenziata, ferma ad Aprile 2017 .
    Quindi come vuole che comunichi con voi, se il comune di Manfredonia è la prima che non si interessa per tempo?

    http://www.sit.puglia.it/portal/portale_orp/Osservatorio+Rifiuti/Osservatorio+Rifiuti+Cittadino/RSU+per+Comune/OrpCittadinoWindow?entity=rsucomune&action=e&windowstate=normal&action_com=comune&comune=071029&mode=view

    ……”Qualcuno della formazione politica summenzionata afferma di aver avvisato celermente, il 10 agosto scorso, l’assessora all’Ambiente e l’Ufficio Ambiente, ma non è affatto così”.
    Perché questa comunicazione è stata inviata, via messaggio privato su social network, al consigliere comunale Alfredo De Luca, non all’assessora Starace e meno che mai agli uffici dell’Ambiente!”

    Se è vero che è stato comunicato con messaggio privato solo ad Alfredo De Luca, lo stesso De Luca non fa parte della Maggioranza?
    E poi siete voi che dovete informarvi per tempo, anche se qualcuno (giustamente) va in ferie.

    Quindi ringrazio i ragazzi de Movimento cinque stelle e la prossima volta voi della maggioranza state più attenti ai bandi regionali.


  • fabio

    ma ci rendiamo conto che totò e peppino pur di farsi pubblicità sono capaci di denigrare tutti?questo non è un modo costruttivo di fare la tanto amata opposizione,ma sembra un grottesco atteggiamento di chi parla pur di apparire!!!!!!!ricordo ai cittadini che la tanto rinomata OPPOSIZIONE ha avuto un grande occasione in uno degli scorsi consigli comunali,di far venir meno il numero legale,ma in quella occasione ,non si è capito per qual fantomatico motivo ,son rimasti tutti attaccati alla poltrona!!!!!!!questi sono i fatti,il resto non lo sappiamo………


  • Ipocrita

    Fabio stiamo parlando di altro…..almeno qndo avete torto non cercare di giustificarli


  • Pollice verde

    Perché non finanziare un progetto presentato dall’associazione AVS di Manfredonia? Il cui costo finale tra l’altro era davvero irrisorio rispetto ai benefici che avrebbe portato su tutto il territorio, se non altro in termini di esempio, che è soprattutto ciò di cui ha bisogno questo ambiente “inquinato” non solo materialmente ma anche moralmente da alcuni cittadini inetti e superficiali!


  • @Agguerrito

    Oggi i mezzi di Comunicazione sono tanti e svariati.
    Una conversazione avvenuta su whatsapp tra il Consigliere Alfredo De Luca, non che marito dell’assessore Starace, e il Consigliere 5 Stelle Massimiliano Ritucci, c’è stata e a darcene prova è stato proprio il consigliere De Luca postando su Facebook la Conversazione corredata di date, orari e tanto di risposta per conto del’assessore Starace.
    Sull’avvenuta comunicazione anche all’ufficio Ambiente, sono sicuro che c’è traccia perchè conoscendo come agiscono i ragazzi del M5S, se così non fosse non l’avrebbero mai detto o scritto.
    Come è anche vero che nel comunicato del M5S non c’è scritto e non glie l’ho mai sentito dire che se all’amministrazione e agli uffici non fossero stati avvisati da loro, non avrebbero saputo di tale opportunità, o che non è vero che lo sapevate già prima (ed è proprio questo che andrebbe provato ma non è importante).
    La cosa grave non è se l’amministrazione lo sapesse o meno prima della comunicazione avvenuta dal M5S (su cui state provando a spostare l’attenzione del caso), ma che molti altri comuni anche meno bisognosi di noi percepiranno il contributo e noi No.
    L’assessore Starace ha dichiarato di esserne venuta a conoscenza giorno 9 Agosto sui social leggendo un post di Emiliano, nonostante Stato Quotidiano già giorno 8 Agosto aveva pubblicato un articolo che riportava la notizia di tale opportunità. (Redazione per cortesia inserisca il link dell’articolo in questa parentesi, grazie).
    Questo renderebbe tutto ancora più grave perchè fa emercere che questa amministrazione non s’informa per tempo di tali opportunità e quando lo fa non riesce a raggiungere l’obbiettivo.
    Non ci sono giustificazioni a quanto accaduto, e se fossero rimasti in silenzio avrebbero fatto la cosa più sensata.
    Ci auguriamo che la Regione incrementi la somma stanziata in modo da poter rientrare tra i fruitori di €25.000,00 che sono tutt’altro che pochi spiccioli, in modo da dare una bella ripulita alla nostra tanto amata Manfredonia.

    (buonasera, questo è il link al quale fa riferimento; saluti, ndr >
    http://www.statoquotidiano.it/08/08/2017/emiliano-interventi-straordinari-rimozione-rifiuti-1-milione-comuni-pugliesi/563712/ )


  • Roberto Salvemini

    Si visto che il comune naviga nell’oro, la città e le periferie spendono, l’Ase ha i conti in ordine, il consigliere nonché marito all’assessora la stessa schifano i 25.000,00 euro per pulire le periferie e la città, cosa tra l’altro che si dovrebbe fare a prescindere e non si fa. Ma fatemi il piacere, abbiate almeno il buon gusto di non commentare se non volete scusarvi per l’incompetenza. Adesso mi raccomando spendete 30000 euro in ricorsi legali contro la regione quando sapete già di avere torto marcio.


  • Dragan Rajikic

    I risultati positivi della politica di questa amministrazione non possono essere mostrati per motivi tecnici.
    Abbiamo rotto il microscopio!


  • Trotta g

    Fate ridere i polli
    E chi vi ha messo lì ancora di più


  • Leghista

    Se 20.000 euro sono per te pochi spiccioli, assessora, allora rimetticeli tu!


  • cittadino

    Sarà anche questo un fatto emblematico di come si gestisce la cosa pubblica su quel Santo Palazzo…. Però ci sono tante altre situazioni che hanno a che fare coi soldi e col codice penale…. , di ben altra portata ed interesse diffusissimo…. alias bene comune.


  • paolo

    Ma perchè la Starace dice che hanno lavorato a tambur battente? Si è andata a vedere quanti dell’Ufficio Ambiente erano in ferie in quel periodo?
    A mio avviso l’accesso agli atti dovremmo richiederlo noi cittadini. Ma gli atti comunali però.


  • Ex addetto fureria Brigata Folgore

    Chiedo scusa, mi pare di aver capito che marito e moglie rendano servizio nella medesima istituzione, sono rimasto ai tempi dove due familiari stretti militari non potevano prestare servizio nello stesso Comando, la mia domanda è oltre ad una coppia legalmente riconosciuta, possono figli e altri parenti stretti ricoprire incarichi politici/istituzionale.


  • Ciccio

    Gent.ma Assessore, quando tempo dobbiamo ancora aspettare per la bonifica dei canneti, stagni e zone paludose adiacenti il lungomare del sole?

  • Attenti a quei due. Non indovinano mai una.

  • È tutta una ciambotta a conduzione familiare ma ci rendiamo conto da chi siamo governati non vale la pena più neanche andare a votare


  • Bella Ciao

    Assessora compi un atto di dignità: dimettiti!
    Ma al sindaco queste scelte chi le suggerisce.
    Anzi, sindaco dimettiti pure tu.


  • critico

    Si sosteneva che la “sconfitta” della politica risultava evidente nella chiamata disperata dei tecnici nella speranza di risanare e riordinare ciò che le forze politiche avevano tentato invano di risanare e riordinare nella cd. seconda repubblica.
    E adesso come la mettiamo?
    Quanto si sosteneva era del tutto erroneo.
    Si liquida tutto perentoriamente con la frase “pochi spiccioli”.
    Alla faccia dei “tecnici” che dovevano risolvere i problemi provocati dalla politica.
    Sindaco, non ti capisco più.


  • Filosofo

    Dopo aver subito uno scacco, bisogna trarne una lezione e modificare le proprie idee in modo tale da farle corrispondere alle leggi del mondo esterno, e così di potrà trasformare lo scacco in un successo; è quel che è espresso dalle massime: la sconfitta è la madre del successo e ogni insuccesso ci rende più cauti.


  • E che diamine!

    Se la maggioranza vuole dimostrare reale autonomia di pensiero e azione, il dissenso rispetto ad una “falla” così grande, non va manifestato con il silenzio.
    Prendere le distanze e, soprattutto, interrogare!
    Lo statuto non vieta ai consiglieri di maggioranza di ricorrere a tale mezzo.


  • Lawrence d'Arabia

    Come la mettiamo con il depositpdi GPL più grande del mondo sotto i nostri piedi? Molto gradite risposte.


  • Uditore discreto

    A proposito di GPL sconosciuti dicevano che è tutto pronto e che i politici lo sanno e ce lo nascondono per timore che la gente si rivolti e che doni grandi purgoni elettorali ai politici e partiti coinvolti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi