Cronaca

Cattiva conservazione alimenti, Nas sequestrano 20mila conserve vegetali a Ordona

Di:

Controlli Nas

Controlli Nas: chiesta sospensione attività per az.agricola Ordona (image Ansa)

Foggia – RICHIESTA la sospensione d’attività per un’azienda agricola di Ordona (Foggia, sita nei pressi della Contrada Valle Scodella) dopo che i carabinieri per la Tutela della Salute – Nucleo Antisofisticazione e Sanità dell’Arma dei Carabinieri – di Foggia (Nas) hanno trovato oltre 20mila conserve vegetali, nella stessa azienda, in cattivo stato di conservazione.


DISPOSTO pertanto il sequestro penale dei prodotti e delle attrezzature utili per le diverse fasi di confezionamento (l’azienda agricola di Ordona si ripete è dedita come detto alla produzione primaria di conserve vegetali). I prodotti sarebbero stati pronti ad essere imessi sul mercato, ma in base a quanto emerso non sarebbero stati ancora commercializzati. Alla base del sequestro la mancanza della prescritta autorizzazione sanitaria dei prodotti e la cattiva conservazione delle oltre 20mila conserve vegetali pronti per la commercializzazione sul mercato territoriale.

RICHIESTA CHIUSURA LOCALI PER FASI DI MANIPOLAZIONE E CONFEZIONAMENTO – Richiesta pertanto la sospensione dell’attività commerciale e dunque la chiusura dei tre locali dell’azienda dove venivano manipolati e confezionati i prodotti. Naturalmente le disposizioni sono state stabilite dopo le verifiche di medici dell’Asl di Foggia. Segnalazione alla Procura della Repubblica di Foggia per il titolare dell’esercizio, causa la violazione dell’articolo 5/b-d della legge 283 del 30 aprile 1962.

Redazione Stato, riproduzione riservata

CATTIVA CONSERVAZIONE DI ALIMENTI: I CASI IN CAPITANATA, I CONTROLLI DEI NAS Il sequestro a Cerignola

Cattiva conservazione alimenti, Nas sequestrano 20mila conserve vegetali a Ordona ultima modifica: 2010-09-18T13:55:25+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi