Regione-Territorio

I commissione. Sì al ddl a copertura perdite del servizio sanitario

Di:

Consiglio regione Puglia, immagine d'archivio

(immagine d'archivio)

Bari – LA I commissione, Bilancio e Programmazione, ha approvato a maggioranza con l’astensione del PdL e dell’Udc, il disegno di legge a copertura delle perdite di esercizio degli enti del servizio sanitario regionale ( Focus:varato ddl Piano di rientro sanitario). “Un adempimento formale” ha spiegato l’assessore Pelillo, perché a fine luglio si erano già individuate in sede di variazione di bilancio le partite destinate a coprire la sanzione dello sforamento del patto di stabilità.

I circa 63milioni di euro che gravano sul bilancio 2010, e i circa 356,5 imputati sul bilancio di previsione 2011, sono le stesse somme già individuate con delibera di giunta sin dal 15 marzo scorso. L’assessore Pelillo, inoltre, ha aggiunto che la somma individuata era già stata inserita nel piano di rientro presentato a luglio al governo che ha però richiesto l’anticipo della somma mediante provvedimento legislativo.
L’assessore Pelillo, inoltre, ha individuato la I commissione come interlocutore privilegiato capace di assimilare passaggi difficili da spiegare a una platea più ampia come quella del Consiglio.

“Oggi – ha detto – ho terminato la bozza di un lavoro che radiografa lo stato finanziario della Regione Puglia. Sarà lo strumento per approfondire e analizzare con voi i passaggi e i problemi connessi al patto di stabilità interno”. La riunione è stata caratterizzata da un clima sereno e collaborativo che i commissari di maggioranza hanno auspicato si estende anche a livello di governo centrale. I consiglieri di opposizione, invece, si sono astenuti dalla votazione, rimandando in Aula consiliare il dibattito politico sul provvedimento.

Redazione Stato

I commissione. Sì al ddl a copertura perdite del servizio sanitario ultima modifica: 2010-09-18T01:49:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi