Cultura

Cose da salvare in caso di incendio – H. Tanner, 2011

Di:

Haley Tanner (fonte image: longanesi it)

Bologna – FELICE esordio letterario per una giovane autrice americana, con “l’incantevole storia di un amore straordinario”. Il romanzo è stato venduto in 20 paesi prima dell’uscita, si tratta quindi di un cavallo vincente sul quale sono in molti a puntare. Il talento c’è ed è un tantino acerbo. Questo è il libro ideale per chi ama le storie romantiche ma non sdolcinate o prevedibili. Bello il titolo e bella la copertina. La traduzione italiana è di Silvia Piraccini.

COSE DA SALVARE IN CASO DI INCENDIO. Vaclav e Yelena (detta Lena) sono due bambini, quasi coetanei, entrambi immigrati russi negli Stati Uniti. Mentre Vaclav vive con la madre Rasia e il padre Oleg, la situazione di Lena è molto delicata: non ha mai conosciuto i genitori e vive con una zia che lavora in un night e si prostituisce. Vaclav ha una passione smisurata per la magia, il suo mito è Houdini del quale vuole ripercorrere le grandi imprese. Lena è la sua migliore amica, i due sono inseparabili fino al giorno in cui di Lena si perdono le tracce a causa dell’intervento dei servizi sociali. Le loro strade sono destinate ad incrociarsi ancora, anni dopo, quando il loro amore immenso e sincero cercherà la sua non facile realizzazione.

ANALISI. Ad Hailey Tanner va riconosciuto il merito di una scrittura molto elegante e delicata. Il suo racconto piace per pulizia e semplicità, anche nelle pagine (poche, a dire il vero) in cui si affrontano problematiche serie. I personaggi sono disegnati in maniera credibile, particolarmente riuscita la prima parte che racconta l’infanzia dei due bambini e l’ambiente nel quale vivono. In questo probabilmente l’autrice è stata agevolata dall’esperienza personale, come si evince dalla sua biografia. La psicologia dei protagonisti ha un peso rilevante nella storia, ed anche qui l’autrice mostra una certa sicurezza. Tuttavia c’è qualcosa che nell’insieme convince meno: alcuni passaggi troppo netti, altri insufficientemente sviluppati. Il finale sembra lievemente affrettato, e difetta di un piccolo eccesso di zucchero in poche pagine, tutti difetti che potevano essere facilmente corretti rendendo il risultato finale ancora più rilevante. Rimane un bel romanzo adatto a tutti, piacerà alle adolescenti romantiche e a chi, in generale, crede ancora che in questo mondo possa esistere un amore più grande delle avversità.

L’AUTRICE. Haley Tanner è nata a New York nel 1982, è laureata e ha insegnato inglese in una scuola per bambini stranieri a Brooklyn, dove vive. “Cose da salvare in caso di incendio” è il suo primo romanzo.

Il giudizio di Carmine
Haley Tanner
Cose da salvare in caso di incendio
2011, Longanesi
Valutazione: 3½/5

(A cura di Carmine Totaro)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi