Manfredonia

Manfredonia, il 23 presentazione del Porto Turistico

Di:

Specchio di mare in concessione alla Gespo srl per lavori realizzazione Porto Turistico (Stato)

Specchio di mare in concessione alla Gespo srl per lavori realizzazione Porto Turistico (Stato)

Manfredonia – “UN’OPERA pensata e progettata per valorizzare il territorio all’insegna dell’ecosostenibilità”. E’ questa la connotazione principale del nuovo porto turistico di Manfredonia, in avanzata fase di realizzazione, che venerdì 23 settembre p.v. alle 9,30 presso il Castello Angioino del centro sipontino sarà presentato ad Autorità, rappresentanti Istituzionali e degli Enti locali, operatori del settore ed organi di informazione.

“L’Onda Perfetta” è il tema dell’evento che illustrerà il layout e le caratteristiche dell’importante infrastruttura, con gli interventi, tra gli altri, di Enrico Bertacchi – in rappresentanza della società Marina del Gargano – e di Gianni Rotice, per conto del pool di imprese che sta realizzando il nuovo porto turistico. Della società Marina del Gargano, cui la Gespo affiderà la gestione del Porto Turistico, fa parte il gruppo Marine Partners, una società con una forte ed esclusiva expertise nel campo della portualità turistica. Marine Partners, infatti, offre al mercato di settore competenze specializzate, modelli di business credibili e sostenibili, supportando l’attività delle Marine su diversi fronti, dall’avviamento alla gestione.

La Marina del Gargano è impegnata, sin dal suo nascere, in una scrupolosa pianificazione delle attività volta al pieno rispetto di ogni componente ambientale, per realizzare un porto turistico pienamente eco-compatibile, etico, moderno, efficiente e ben integrato nel territorio circostante. Nel corso dell’evento “L’Onda Perfetta” sarà anche possibile effettuare una visita guidata via mare e/o terra al cantiere del nuovo porto turistico di Manfredonia.


FOCUS PORTO TURISTICO, “747 BARCHE IN ATTESA DI ORMEGGIARE”
Focus progetto dell’architetto Francesco Trigiani

Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • muammar

    Come si fa a definire un’opera ecologica quell’ecomostro di cemento che ha cancellato una zona naturalistica con una scogliera ricca e vegeta di fauna e flora marina?

    io non la definerei “onda perfetta” ma “‘l’onda di cemento”

    guardate questo video degli uccelli della ex scogliera; http://www.youtube.com/watch?v=W3JGONp3DKI


  • Open Mind

    Muammar, e basta! Finiamola per cortesia! Ma soprattutto, siamo più obbiettivi e meno “moralisti”. Ho visto il video, e mi sono fatto grosse risate! “gli uccelli della ex scogliera”…… I GABBIANI!?!?!? O_O …E Poi.. Maggior parte di quelle immagini non provvengono nemmeno da quella scogliera… gli unici uccelli visti li oltre i gabbiani sono quelle papere che continuano ad esserci! Aggiungo, fauna e flora marina non sono state eliminate, il porto occupa una certa area, accanto il tutto, compresa palude, continuano ad esistere. Le vostre squallide lamentele nascono da 2 principi. il primo, dal fatto che il porto turistico viene costruito davanti alle case dei pescatori, “deturpando la vista sul mare” il secondo, dal fatto che il porto occupa 100m x 5m di spiaggia libera. Ipocriti.


  • muammar

    Che il porto sia la vostra rovina, chi non ha rispeto x la natura non ha rispetto per se stesso.

    avete cmentificato una scogliera, poi avete frantumato la parte sottomarina con gli escavatori, ed ora avete il coraggio di chiamarlo porto ecologico?

    Dio esiste, vede e provvede.

    Tutti i miglior scienziati del mondo sono concordi nel dire che sono in atto cambiamenti climatici.

    Hai mai sentito parlare dello scioglimento delle calotte polari?

    ecco appunto, tra qualche decennio l’eco mostro verrà sommerso dal mare.


  • TeleKabul

    ma per cortesia vi sapete solo lamentare… e finitela una volta per tutte… poi cementificato ??? ma vi siete impazziti non c’è una sola goccia di cemento in mare ma solo pietra delle cave di apricena… la pietra non è cemento e dunque il mare non è stato inquinato… siete ridicoli… fate ridere tutti… 4 scalmanati che hanno avuto le case regalate sul mare… questo si che è uno scandalo…


  • Open Mind

    Ben detto TeleKabul.


  • angelo

    voi non meritate di avere il porto turistico ,siete solo ignoranti, poi vedete altri posti e rimanete senza parola perche’ hanno strutture e altro.
    prima di questo porto turistico li andavono solo a fare i bagni nel senso a cacare e a drogarsi complimenti , vi stanno dando anche posti di lavoro , ma cosa volete !!!!!!!!!!!!!!!


  • angelo

    ci sono posti che hanno strutture , creano posti di lavoro e benessere e voi mandate tutto indietro ,quando capirete di aprire gli occhi i giovani a manfredonia vanno tutti via, perche’ non c’e’ lavoro, poi quando si parla di qualche opera da fare trovate il difetto complimenti pensate anche ai giovani.
    ooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    paesi di 5000 abitanti hanno piu’ turismo di noi,strutture , lavoro, e noi mandiamo tutto indietro fate tutto per rovinare Manfredonia


  • Carmen

    Redazione fate attenzione ,i commenti sono invertiti…


  • Redazione

    Gentile lettrice, è il nuovo sistema.
    L’ultimo commento è riportato in alto. Stiamo verificando la situazione ottimale. Grazie per la segnalazione. Red.


  • Manfreoniani=lamento continuo

    allora, facciamo un porto turistico che darà un bel po di posti di lavoro, e non va bene, si propone di fare venire delle fabbriche……..nin sia mai quelle inquinano ……….oppure si aprono dell fabbriche che poi chiudono perchè molti abusano della malattia e di altre furbate ed allora i padroni delle fabbriche preferiscono portarle all’estero. ma insomma si può capire a manfredonia che c……. volete????visto che siete buoni solo a criticare perchè non proponete!è facile criticare tutto e tutti quando non si hanno idee


  • l'ex calotta polare

    Il porto non avrà futuro, qui manca tutto dal mare alle infrastrutture.

    se continua il declino dell’italia voglio prorpio vedere quante barche verrano.

    x TeleKabul scrive: nemmeno una goccia di cemento? aahahahahahahahahaah, fatti controllare da un buon oculista.

    sono solo soldi buttati a mare ne abbiamo già tanti di porti.

    il mare di siponto fa cagare, la spiaggia castello è una fogna, mi spiagate perchè devono venire a manfredonia?

    dopo l’inaugurazione in pompa magna ci sarà un lento ed inesorabile declino.

    e con il suo declino fallirete anche voi che avete speculato sulla natura.

    i ricchi hanno giorni contati in questa nazione, prima verrano tartassati e poi assaliti dal popolo affamato.

    il mare si sta inesoralbimente alzando, la natura si riprenderà tutto con gli interessi.


  • angelo

    per la persona che si chiama “ex calotta polare” sei pessimista prima di tutto, e poi se Manfredonia non ti piace ma perche’ non vai via come fanno le persone che non piace il posto dove vivono.
    chiediti perche’ a Manfredonioa non c’e’ futuro , chiedi ai giovani che girono per il corso, che ormai hanno perso anche la speranza di trovare un lavoro, perche’ c’e’ gente che non vuole strutture e creare qualcosa a Manfredonia.
    Ragazzi se c’e’ gente come questa che parla di ecologia siamo persi ,io sono un ragazzo di Manfredonia che ora lavoro a Milano , secondo voi volevo andare via dalla mia terra , dalla mia famiglia.
    ooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    sveegliatevi un po’ non e’ possibile avere tante differenzze tra nord e sud , quando imparerete qualcosa


  • Open Mind

    Calotta, la spiaggia di Manfredonia è una fogna grazie a i muffardi che siete sempre stati, e il mare di Siponto è pulito, ti da questa impressione perchè la sabbia è scura! Ma comunque sia, l’hai mai vista la costa e le spiaggie di Rimini-Riccione? non mi pare. Li c’è turismo, e quasi nessuno pensa al mare! E mi permetto di aggiungere che sei un gran ignorante. Si vede ad occhio che nel mare ci sono SOLO pietre, e non cemento! Ma come ogni sana mente sa, gli edifici non si mantegono solo sulle pietre! Su queste benedette pietre si costruiscono le strutture di sostenimento in cemento, sul quale poi vengono costruiti gli edifici commerciali e fatta una strada ASFALTATA. L’asfalto è chimico, ma non viene a contatto diretto con il mare!! Finitelaaaa!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi