Cronaca

Assistenza celiaci, Nuzziello scrive a Servizio Assistenza territoriale

Di:

A.Nuzziello, N.Vendola, D.Stefàno (St)

A.Nuzziello, N.Vendola, D.Stefàno (St)

“Esprimo grande apprezzamento per il lavoro svolto dalla giunta regionale – dichiara in una nota il consigliere regionale Anna Nuzziello (LPpV) – per aver adottato provvedimenti (D.G.R. n.424 del 10/03/2011 e determina dirigenziale n.275 del 27.08.2012) che agevolano l’approvvigionamento dei prodotti senza glutine da parte dei celiaci, con la somministrazione attraverso le AA.SS.LL di un buono mensile di importo non superiore al valore massimo previsto dalla normativa vigente, oltre a prevedere la rivendita dei prodotti senza glutine anche nelle grandi catene di distribuzione.

Considerati, però, – aggiunge la Nuzziello – il notevole incremento dei soggetti celiaci e il riconoscimento di malattia sociale della celiachia riveniente dalla legge 123/2005, ho suggerito al governo regionale, tramite una nota al dirigente del Servizio ATP e per conoscenza all’assessore regionale alla sanità, dei provvedimenti che consentano ai celiaci di vivere un adeguato inserimento nella vita sociale. Evidenziando che in Puglia alla data del 11.01.2012 sono in possesso del codice esenzione tiket p12 per celiachia 4000 femmine, ho sottolineato, tra gli altri, la anomala differenza del valore del buono mensile corrisposta dalla AA.SS.LL tra maschi e femmine. Una differenza che non ha alcuna ragione di esistere e che mi auguro sia rimossa al più presto, ripristinando una condizione di equità tra uomini e donne, a cui il governo Vendola tende in tutte le sue attività normative e programmatiche.

Ho evidenziato inoltre che è rilevante per evitare ulteriori stress psicologici agli adolescenti, oltre che agli adulti, che già la celiachia provoca, di superare la fase dei test diagnostici del morbo celiaco con la gastroscopia, così come è previsto da organi competenti, tramite una di tipizzazione genetica Q2 E Q8.

Il mio auspicio, onde evitare interrogazioni o interpellanze in Consiglio regionale, – conclude la Nuzziello – è che il Governo regionale intervenga con la massima urgenza con gli opportuni provvedimenti per adeguarsi alle normative vigenti, rivolti a migliorare il benessere dei cittadini celiaci”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi