Manfredonia

Ex Sfir, Taranto: non replicare l’errore di Manfredonia

Di:

Iscritti UGL Foggia (ST)

Foggia – SODDISFAZIONE e fiducia. In questi termini si esprime l’UGL di Foggia all’indomani dell’ok della Regione Puglia in conferenza di servizi al progetto di riconversione produttiva dell’ex zuccherificio SFIR di Borgo Incoronata. “E’ una nuova opportunità di crescita sia economica che occupazionale – dichiara il Segretario Territoriale Gabriele Taranto – ed è una grande sfida per il nostro territorio che tenta il rilancio puntando proprio su un settore, il terziario, fra i più sofferenti in Capitanata”.

“Per 4 anni abbiamo rischiato di perdere questo importantissimo treno targato Sfir – continua Taranto – e di replicare l’errore fatto tempo fa a Manfredonia quando venne bocciato il progetto per il confezionamento dello zucchero di canna che, quindi, venne realizzato a Brindisi”. “Siamo fiduciosi – conclude il Segretario – che questa volta non si tratterà dell’ennesimo abbaglio per la Capitanata perché dietro il progetto ci sono imprenditori locali che hanno ovviamente a cuore le sorti del proprio territorio”.

RedazioneS



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • qualunquemente

    MANFREDONIA NON HA BISOGNI DI POSTI DI LAVORO!!!
    qui la gente vuole lavorare giusto il necessario per poi prendere la disoccupazione e altri ammortizzatori per poi camminare per il corso dalla mattina alla sera!!! in un’altra città Palo CAmpo sarebbe stato costretto a dimettersi dopo aver rifiutato la Sfir!!!

    MA qui siamo nella città dei Balocchi!


  • indignato

    paolo campo ricordo che era a favore!fu l’attuale giunta ad opporsi!ma apparte tutto se il porto industriale non era in condizioni ugualmente la sfir non si sarebbe localizzata nella nostra aerea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi