Editoriali
L’oggetto sociale di Carrisiland è la realizzazione e gestione di alberghi, ristoranti,bar, parchi divertimento e giochi,campeggi, piscine

Regione, Carrisiland e l’aiuto concedibile di 1,2 mln euro

"Obiettivo imprenditoriale è ampliare le dimensioni del parco al fine di migliorare la fruibilità delle infrastrutture nei periodi di maggior affollamento"


Di:

Bari. L’Ufficio Competitività e ricerca sistemi produttivi della Regione Puglia ha ammesso Carrisiland sas a presentare il progetto definitivo. Quest’ultimo rientra nei programmi integrati aiuti per le piccole e medie imprese del turismo. L’investimento complessivo è pari a 2.773.786,15 euro,l’agevolazione concedibile euro 1.248.203,77, e 2,37 nuovi posti di lavoro.

L’oggetto sociale di Carrisiland è la realizzazione e gestione di alberghi, ristoranti,bar, parchi divertimento e giochi,campeggi, piscine.

In particolare si occupa dell’organizzazione e conduzione del parco divertimenti Carrisiland,situato a Cellino San Marco provincia di Brindisi,arricchito di un parco acquatico con annesso servizio alberghiero e ristorazione.

L’iniziativa proposta alla Regione prevede la costruzione, su di una superficie grande tre ettari, di nuove attrazioni acquatiche : acquascivolo vortex,acquascivolo space bowl(di forma simile ad un imbuto,con accesso tramite gommoni a due posti lanciati ad alta velocità all’interno di un idrotubo), e Inverter(come un boomerang con una delle due estremità divisa in due parti).La messa in opera di una piscina dotata di spiaggia artificiale ed effervescente,idromassaggio,cascate di acqua e fiume lento,cascate a terra denominate Robinson Beach a lato della nuova area piscina.

Obiettivo imprenditoriale è ampliare le dimensioni del parco al fine di migliorare la fruibilità delle infrastrutture nei periodi di maggior affollamento,intercettare così visibilità anche tra quelle fasce di turisti normalmente non interessati a questo tipo di soggiorno-vacanza.

Il tema a cui si ispira il “ Parco acquatico e dei divertimenti Carrisiland” è quello della biodiversità,tutela dell’ambiente. La mega struttura infatti si sviluppa su un’area circondata da ulivi secolari e dal bosco di Curtipetrizzi che ha una dimensione di trenta ettari organizzata in diverse zone tematiche da visitare.

Il progetto pro turismo mira,tra l’altro, a salvaguardare la conservazione boschiva,creare nuova occupazione specializzata,sensibilizzare l’opinione pubblica in merito all’esclusività del luogo.
Carrisiland detiene un capitale sociale di 10 mila euro suddiviso in questo modo : Carrisi Francesco 55%,Carrisi Marco 15%,Carrisi Rosita 15%,Arsioni Daniela 15%, socio accomandatario e rappresentante legale Francesco Carrisi.

Nel corso degli ultimi tre anni la società ha registrato un fatturato medio di 1.405.006,33 euro,il totale a bilancio di euro 4.549.908,00 mentre gli occupati sono 16,63.

L’avvio degli investimenti è indicato al 30 ottobre 2017.

(A cura di Nino Sangerardi, Bari 18.09.2017)

Regione, Carrisiland e l’aiuto concedibile di 1,2 mln euro ultima modifica: 2017-09-18T21:34:04+00:00 da Nino Sangerardi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This