FoggiaManfredonia
I funerali si celebreranno domani, alle ore 11,00 in Cattedrale a Foggia

Scomparsa Franco Cafarelli, cordoglio istituzioni

"La Capitanata e l’intero Paese hanno perso una persona di rilevanti capacità politiche e di straordinario spessore umano", ricorda il Rettore, prof. Maurizio Ricci


Di:

Foggia. L’Università di Foggia, come tutta la comunità di Capitanata, si stringe ai famigliari dell’On. Franco Cafarelli, e in attesa dei funerali – che si celebreranno domani, alle ore 11,00 in Cattedrale a Foggia – lo ricorda con una breve testimonianza del Rettore prof. Maurizio Ricci.

L’Università di Foggia si unisce al dolore dei familiari, degli amici e di quanti conobbero l’On. Franco Cafarelli, venuto a mancare sabato 16 settembre 2017. Eletto Parlamentare alla Camera dei Deputati nella IX Legislatura (12 luglio 1983 – 1º luglio 1987), successivamente rieletto nella X (2 luglio 1987 – 22 aprile 1992) e XI Legislatura (23 aprile 1992 – 14 aprile 1994), nominato segretario della “Commissione parlamentare sul fenomeno della mafia” nell’ambito degli ultimi due mandati parlamentari, l’On. Franco Cafarelli è stato il promotore e il relatore della legge grazie alla quale sono stati istituiti nell’Università di Bari la Facoltà di Architettura (poi confluita nel Politecnico di Bari) e nell’Università di Foggia i primi quattro Corsi di Laurea in Agraria, Giurisprudenza, Economia e Medicina. Padre della prof.ssa Barbara Cafarelli (Ricercatrice di Statistica nel Dipartimento di Economia dell’Ateneo di Foggia), l’On. Franco Cafarelli è stato anche un raffinato Editore e tra i principali artefici di una nuova concezione della Comunicazione istituzionale.

“La Capitanata e l’intero Paese hanno perso una persona di rilevanti capacità politiche e di straordinario spessore umano – ricorda il Rettore, prof. Maurizio Ricci -. La sua dote principale era forse l’equilibrio: la capacità di mediare tra le parti e di individuare sempre una soluzione adeguata innanzi tutto per gli interessi del territorio, che rappresentava, e quindi per il bene della collettività. La sua attività parlamentare è legata a doppio filo alla nascita di questa Università, che oggi siamo chiamati ad amministrare e a far progredire. Siamo orgogliosi di annoverarlo tra i suoi fondatori, perché è grazie a persone come lui che la Capitanata è riuscita a ottenere risultati che ancora oggi porta in dote alle nuove generazioni. Una perdita grave, che tuttavia non lascia solo il dolore di un’assenza ma soprattutto la consolazione di averlo avuto tra noi. Per queste ragioni, a nome di tutta la Comunità universitaria che rappresento, giungano ai familiari dell’On. Franco Cafarelli le più sentite condoglianze”.

Scomparsa Cafarelli: “Foggia e la Capitanata devono molto a un democristiano atipico”
Dichiarazione dell’on. Colomba Mongiello, componente della Direzione nazionale del Partito Democratico

”Foggia e la Capitanata tutta devono molto a Franco Cafarelli: al suo impegno politico e istituzionale; alla sua pervicace volontà di offrire ai nostri giovani le opportunità che altrove sono garantite; alla sua tenacia nella lotta all’illegalità e alla criminalità organizzata. E’ stato un democristiano atipico, così poco incline ai posizionamenti utilitaristici e ne ha pagato il prezzo a Foggia e a Roma, dove non trovò posto in alcun Governo nonostante le sue doti politiche.

Questa sua atipicità favorì il dialogo con i parlamentari e gli amministratori della sinistra foggiana quando si fece promotore dell’istituzione dell’Università e quando, dall’interno della Commissione parlamentare Antimafia, si impegnò a far emergere la pericolosità e la pervasività della criminalità organizzata e mafiosa in Capitanata. La differenza di età mi ha impedito di incrociare Franco Cafarelli durante l’attività politica e istituzionale, non di stimarlo e di fare tesoro delle sue parole.

Da ultimo l’ho incrociato pochi mesi fa alla Camera. Cortese e sorridente, come sempre, mi ha ricordato di essere l’unica rappresentante di Foggia alla Camera. “Fai onore alla nostra città”, mi ha detto salutandomi. Ci sto provando, Franco”.

SCALFAROTTO: “FRANCO CAFARELLI PALADINO DEL TERRITORIO, MA ANCHE UOMO INTELLIGENTE E IRREQUIETO
“Ho avuto il piacere di conoscere personalmente Franco Cafarelli solo in tempi recenti, ma avevo avuto modo di seguirne, pur da lontano, l’importante percorso politico.” Lo dichiara il sottosegretario Ivan Scalfarotto, che aggiunge “Lo ricordo come gagliardo combattente al servizio del territorio della Capitanata. La sua attività di assessore al Bilancio, al fianco di Pellegrino Graziani, fu preziosa per ammodernare ed accrescere in misura rilevante la dotazione infrastrutturale della città capoluogo, proprio come fu determinante la sua presenza in Parlamento per dare una svolta risolutiva al processo che ha portato all’istituzione dell’Università di Foggia.”

“Assai più democratico e cristiano che soltanto democristiano” aggiunge l’esponente pd “mi piace ricordare che, da uomo della Prima Repubblica, ne vide prima e meglio di altri i difetti e le criticità, così come prima e meglio di altri, da componente e poi da segretario della Commissione Antimafia, vide i rischi di infiltrazione e di avvento della criminalità organizzata a Foggia e nella sua provincia, già presenti oltre trent’anni fa.”

“So che i foggiani” conclude Scalfarotto “parteciperanno numerosi alle sue esequie, domattina in Cattedrale, e mi addolora che gli impegni legati al mio incarico mi impediscano di essere fisicamente con loro. Rivolgo sentite ed affettuose condoglianze alla famiglia”.

Scomparsa Franco Cafarelli, cordoglio istituzioni ultima modifica: 2017-09-18T10:02:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This