Manfredonia

Consiglio, Rizzi: “ridotte risorse Stato per Zapponeta, queste le somme relative ai debiti”


Di:

Il sindaco di Zapponeta Domenico Rizzi (ST)

Zapponeta – IN relazione alla seduta di Consiglio Comunale tenutasi ieri 17 ottobre a partire dalle ore 17, essa è stata caratterizzata dalla discussione ed approvazione di essenziali deliberazioni necessarie al corretto funzionamento della vita dell’Ente tra le quali evidenziamo la verifica degli equilibri di bilancio, importante soprattutto per prevenire una possibile situazione di deficitarietà, non improbabile viste anche e soprattutto le condizioni critiche in cui le passate amministrazioni hanno lasciato il bilancio Comunale.

Il Sindaco Rizzi nel corso della sua relazione, ha evidenziato come le risorse attribuite dallo Stato al Comune di Zapponeta si siano ridotte di 51.187,39 euro, il che ovviamente costituisce un ulteriore ostacolo al processo di risanamento di bilancio anche se, cifre alla mano, continuando a mantenere un ferreo controllo sulla spesa corrente, si confida di poter conseguire alla fine dell’esercizio finanziario 2011 un avanzo primario che dovrà essere, però, destinato all’abbattimento della situazione debitoria pregressa. Ovviamente tutto ciò non potrà bastare a consentire un rientro definitivo, ed è per questo motivo che l’Amministrazione ha inteso concordare con i principali creditori dei piani di recupero che prevedono il pagamento rateale dei crediti vantati. Nella proposta di provvedimento sottoposta all’attenzione del Consiglio, è stata evidenziata la somma di € 2.447.550,41 come ammontare complessivo dei debiti che il Comune risulta aver contratto nei confronti di ditte o imprese fornitrici di beni e servizi. Il Sindaco ha concluso la sua relazione invitando la cittadinanza e, soprattutto, i rappresentanti consiliari, a prendere piena consapevolezza di tale situazione di cassa. Il malgoverno che ha caratterizzato la precedente amministrazione ha provocato una generale perdita di credibilità dell’Ente Amministratore agli occhi dei suoi stessi elettori e ciò comporta il rischio di una deriva populistica e di un aumento della “distanza” tra cittadino ed amministratore che una classe politica all’altezza dei suoi compiti deve poter necessariamente colmare.

Successivamente interveniva il rappresentante dell’opposizione, il Consigliere La Macchia Fabio, argomentando il voto contrario della minoranza sulla relazione di verifica con il pretesto di una presunta mancanza di chiarezza da parte del Sindaco Rizzi nell’illustrare la situazione finanziaria dell’ente nonché per l’assenza del documento del Piano Generale di Sviluppo. Il Sindaco, oltre a rispondere al Consigliere La Macchia evidenziando come la effettiva possibilità di riequilibrio dei conti (che consentirebbee di evitare il dissesto) è da considerarsi merito dell’attuale amministrazione e della sua opera di verifica e di controllo finanziario, ribatteva che un Piano Generale di Sviluppo verrà certamente presentato nel momento in cui sarà realmente possibile investire risorse comunali a tal fine. Ed infine, mentre l’opposizione votava contro non raccogliendo l’invito del Sindaco ad assumersi precise responsabilità in un frangente così delicato per la vita del Comune, la maggioranza si è unita nel confermare unanimemente il proprio pieno appoggio all’attuale Amministrazione.

Altro punto di discussione è stata la nomina del Revisore dei Conti comunali. Dei tre candidati presentatisi – il rag. Paolo Castriotta, il dott. Martino Mignogna ed il dott. Angelo Tomaro – il dott. Mignogna è stato selezionato in base ad un criterio curriculare che ha tenuto esclusivamente conto del possesso di titoli qualificanti. Anche in questo caso l’opposizione ha contestato la scelta esprimendo le proprie rimostranze dovute al fatto che il suddetto dott. Mignogna non è residente a Zapponeta, a differenza del candidato Castriotta. A tali argomentazioni il Sindaco ha inteso rispondere facendo presente che ogni incarico di amministrazione verrà accordato – da questa Giunta – sempre e solamente per motivi meritocratici e non in un’ottica di provinciale campanilismo.

Ultimo punto discusso, sul quale – invece – si sono trovate d’accordo sia la maggioranza che l’opposizione – che è stato, quindi, votato all’unanimità – è la modifica del “regolamento per l’esecuzione di lavori, forniture e servizi in economia”, atto necessario a garantire una migliore funzionalità delle determinazioni amministrative e della vita del Comune in generale.

Redazione Stato (da Comunicato dell’Amministrazione comunale di Zapponeta)

Consiglio, Rizzi: “ridotte risorse Stato per Zapponeta, queste le somme relative ai debiti” ultima modifica: 2011-10-18T19:10:47+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • babilon

    anche se non sono di sinistra… rizzi complimenti ottime risposte ma sopratutto complimenti per un principio ormai dimenticato a Zapponeta o meglio mai esistito la MERITOGRAZIA… senza nulla togliere al. rag. Castriotta ma è giusto e corretto che chi lavora e studia di più sia premiato… bella dimostrazione di DEMOCRAZIA altra base fondamentale ormai dimenticata…. Se la meritocrazia caro domenico la usavi anche nel fare la lista secondo il mio modesto parere avresti stravinto con una maggioranza più competente e senza macchia… comunque sia AUGURONI e COMPLIMENTI per questa volta… ahahaha… AUGURONI fabietto fabietto così si rosica ahahaah…. AUGURONI


  • x babilon

    ma ti rendi conto che le scelte le fà solo in base alla vicinanza che questo o quello ha con lui stesso:
    esempio:::avvocato ora revisore epoi e poi…


  • babilon

    partendo dal presupposto che non voglio difendere nessuno… hai le prove di quello che dici??? considerando le cose dall’esterno un laureato ha sicuramente più merito rispetto ad un ragioniere (ovviamente senza nulla togliere alla categoria) …


  • Antonio Di Lauro

    Scuatemi se mi permetto, anche io non sono di Zapponeta, sono di Foggia, Dott. Commercialista, ritengo che l’amministrazione abbia agito nel migliore dei modi ma credo che abbia usato un metodo di trasparenza, questo vi deve garantire tutti!


  • per Antonio Di Lauro

    mi dispiace contraddirti, ma quello usato è stato il metodo previsto dal 267/2000.

    nessuna opera di trasparenza, è solo prevista dalla legge, che nel frattempo è pure cambiata, ma mancano i decreti attuativi che rivoluzionano la scelta…


  • verità

    vorrei ricordare che i panni sporchi si lavano in casa ..vorrei ricordare che un paese cresce con la realtà propria e con mezzi propri..eleggendo persone di fuori si escludono le capacità dei propri figli e quando cresceremo??? vorrei ricordare come sono stati eletti i consiglieri della maggioranza..per meriti propri????o hanno delle qualifiche o anni di esperienza politica???dite la verità….


  • per signor di lauro

    la trasparenza è verità..ma gli anni di esperienza è verità e merito..il Comune di Zapponeta non ha bisogno di persone che vengono a mettere la firma come è successo in passato sai il Comune di Zapponeta per mancanza dei revisori ha accumulato debiti a catena e i revisori?????dove erano i revisori????chi paga tale danno???????


  • per la red

    come si chiama il nuovo revisore dei conti del Comune di a Zapponeta? dott.martino mignonna o mignogna?”grazie per la risposta….


  • per la red

    in attesa di risposta


  • Redazione

    In base alle notizie comunicateci dr. Mignogna. Grazie


  • voglio la verità

    SINDACO RIZZI MA QUANTI SONO I DEBITI???
    savino ex-sindaco dice 20 milioni.
    d’aluisio ex-sindaco dice: i debiti ci sono.
    rizzi i debiti spariti, solo euro 2.447.000.
    a chi ……
    fai chiarezza, ecco perchè hai vietato i comizi???
    per non venire in piazza a raccontare???


  • Sole

    x voglio la verità: ti comunico che il Comune è aperto dal lunedi al sabato dalle ore 8 alle 14, il Sindaco riceve tutti i giorni e credo ti possa dare tutte le informazioni che vuoi! non capisco cosa centrino gli altri che per giunta non fanno parte dell’amministrazione. State sempre per imbrogliare le carte!!!!


  • per Sole

    Rizzi! quando la canzone non ti piace, finisci per dire, venite in comune che vi dico la verità.

    Mi pare che quello che ha scritto “voglio la verita” , sono dati presi dai vari articoli di giornali e da quello che vi siete detti in piazza alle varie feste di partiti.

    Devi solo rispondere se sono 20, oppure 2,5 oppure 5 oppure noin ce ne sono?


  • Per la povera gente

    Non sanno neppure loro quello che dicono:
    All’inizio ………. parla di 20 milioni e i suoi …..ripetono quello che dice il duce;
    Poil’amministrazione parlava di 7/8 milioni, poi 5 milioni, ora siamo arrivati a 2,5 milioni, fra poco si dirà che i conti sono in ordine, poi si proporrà la santificazione del Frank.

    Chi capisce qualcosa scagli la prima pietra…………………….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This