Manfredonia

Manfredonia, motovedetta CC salva 4 tartarughe marine


Di:

Una delle tartarughe recuperate dai Cc (ST)

Manfredonia – I Carabinieri della Motovedetta CC 817 “Costantini”, di stanza a Manfredonia, hanno coadiuvato alcuni pescatori della flotta peschereccia sipontina nelle operazioni di recupero e salvataggio di 4 esemplari di tartarughe marine della specie “Caretta-Caretta”, rinvenuti in evidente stato di difficoltà nelle acque antistanti il golfo.

Gli animali presentavano varie ferite che, verosimilmente, si erano procurate impigliandosi in reti da pesca o altri relitti galleggianti. Le testugini presentavano lesioni anche all’apparato digerente dovute, con elevata probabilità, all’ingestione di ami e materiale varo presente nelle acque marine tant’è che negli stomaci di alcuni esemplari sono stati trovato oggetti i più disparati: da buste di plastica, probabilmente scambiate per meduse, a tappi ed oggetti in plastica di varia forma e natura.

La specie è minacciata dall’inquinamento marino, dalla riduzione degli habitat di nidificazione e dagli incidenti generati dalla presenza di reti a strascico e da altri sistemi di pesca.
La sensibilità dimostrata, in questa come in altre occasioni, dai rappresentanti della marineria sipontina rappresenta la giusta mentalità che deve distinguere la gente di mare nella tutela e salvaguardia dell’ecosistema marino. In questo ambito i Carabinieri delle unità navali operano quotidianamente con servizi di polizia finalizzati al controllo del rispetto delle leggi della navigazione e della sicurezza in mare, con particolare riguardo anche al delicato settore della difesa della fauna e della flora marine, garantito da leggi nazionali e non solo. Le 4 tartarughe tratte in salvo, oramai fuori pericolo di vita, sono state affidate a medici veterinari di Legambiente Manfredonia, i quali, una volta guarite, le rimetteranno in libertà.


Redazione Stato

Manfredonia, motovedetta CC salva 4 tartarughe marine ultima modifica: 2011-10-18T11:23:59+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This