Cronaca

Roma, i 12 arrestati rischiano 15 anni di carcere


Di:

Indignati violenze Roma (fonte image: leggonline.it)

Bari – RESISTENZA pluriaggravata a pubblico ufficiale: questa la contestazione elevata ai 12 giovani arrestati nell’ambito della manifestazione degli indignati, a Roma. La Procura ha chiesto al gip la convalida degli arresti. Le accuse possono portare a condanne che vanno da 3 a 15 anni. Tra i fermati ci sono tre ragazze e un romeno. Tutti di età compresa tra i 19 e i 30 anni. Altri otto, tra cui sei minori, denunciati a piede libero. Nessuno dei dodici arrestati ha precedenti penali. “Le loro storie personali – spiega un difensore – sono tutte da scrivere. Sono stati semplicemente presi nel mucchio”. Tutti dovranno comparire davanti al gip Elvira Tamburelli.

L’elenco, per ordine alfabetico, è aperto da Giovanni Caputo, 23 anni, di Terlizzi (Bari), ma da qualche mese trasferitosi in Spagna, a Barcellona. Sempre dalla Puglia viene Valerio Pascali, 21 anni, di San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi ma che da tempo vive e studia a Bologna. Le ragazze sono: Ilaria Ciancamerla, 19 anni di Sora, Alessia Catarinozzi, 26 anni, di Alatri, Alessandra Orchi, 29 anni, di Roma. Il romeno è Roberto Scarlet, e ha 21 anni. Dell’hinterland capitolino sono: Lorenzo Giuliani, nato a Genzano, 19 anni e Giovanni Venuto, 30 anni, di Tivoli. Romani sono invece Giuseppe Ciurleo, 20 anni; e Leonardo Serena, 21 anni. Alessandro Venuto, 23 anni, è originario di Subiaco. Stefano Conigliaro, 23 anni, è nato a Catania.

Alemanno: “Stop ai cortei per un mese nel centro di Roma”. Il sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, nel suo potere di Commissario straordinario per l’emergenza traffico, ha firmato questa sera un’ordinanza che vieta per un mese lo svolgimento di cortei in tutto il I Municipio di Roma. Nel centro di Roma saranno possibili solo sit-in in alcune piazze,tra cui piazza della Repubblica.

(Fonte: Tgcom)

Roma, i 12 arrestati rischiano 15 anni di carcere ultima modifica: 2011-10-18T10:51:51+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This