Manfredonia

12 varchi Z.T.L., si parte a novembre. “Rileverà targhe, ai vigili le sanzioni”

Di:

12 varchi Z.T.L., partenza a novembre. “Rileverà mezzi ma senza sanzioni” (st@)

Reggio Emilia/Manfredonia – “12 varchi in totale: 10 in ingresso, 2 in uscita”. Zona: Centro storico di Manfredonia. Utilità: rilevamento ma non sanzioni delle infrazioni. Per le attività all’interno delle z.t.l.: “possibilità di autorizzazione preventiva presso gli organi competenti”. Partenza del servizio: “dopo il collaudo, entro il mese di novembre”. A chi spetteranno le multe? Ai vigili urbani.

Come anticipato, si fa riferimento alla “Fornitura e posa in opera di un sistema di controllo automatico degli accessi alla zona a traffico limitato (ZTL) per la Città di Manfredonia“: dopo la procedura aperta, in data 20.02.2012, aggiudicazione della gara alla società BRIDGE 129 S.P.A di Reggio Emilia.

Per l’aggiudicazione è stato utilizzato il criterio di “offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 83, del D.Lgs. n. 163/2006. Sei (6) le offerte ricevute, 6 le ammesse. Valore dell’offerta: 335.672,23 euro oltre 13.000,00 euro per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso d’asta ed I.V.A. Durata dei lavori: 60 giorni dalla data del verbale inizio servizio. Direttore dei lavori: Ing.Giuseppe Di Tullo. Responsabile del Procedimento: Ing.Simone Lorussi. L’avviso è stato trasmesso alla GUUE il 28.03.2012 e ricevuto in pari data.

Come spiega a Stato il project manager della Bridge 129 di Reggio Emilia, “12 in totale i varchi previsti, 10 in ingresso, 2 per l’uscita dei mezzi “(1 in via delle Cisterne, angolo corso Roma; il secondo in corso Manfredi, nei pressi edicola/villa); la Bridge si occupa da anni del servizio (fondata nel 2000, con sede a Reggio Emilia, Bridge 129 fa parte del gruppo T.T.M. – Top Technology Mission – di proprietà della famiglia Rosaria Marazzi; “140 i varchi installati in Italia”). La nostra società si è occupata della progettazione, dell’assemblaggio, come dell’installazione del software necessario per il funzionamento del sistema. Un sistema che funzionerà in automatico con il rilevamento delle autovetture, e mezzi, in ingresso ed in uscita. Ma preciso – continua il referente della Bridge – che i varchi installati, e dunque il sistema automatico, non emetteranno sanzioni – come altri sistemi utilizzati in Italia – avendo solo il compito di rilevare tramite un sensore l’entrata e l’uscita dei mezzi. Il sistema, in base alle esigenze e necessità del Comune, dovrebbe essere attivo h24. Spetterà ai referenti del Comune, dunque al Comando della Polizia municipale, emettere le eventuali sanzioni“.

E per le autovetture e residenti delle aree ricadenti all’interno delle Z.t.l? “Come detto, il sistema della Bridge rileva l’entrata ed uscita dei mezzi – vale a dire rilevamento con immagini delle targhe – con redazione di una lista. Previa autorizzazione agli organi di competenza, i mezzi potranno accedere liberamente all’interno delle Z.T.L. senza correre il rischio di essere sanzionati. Ricordo che i sistemi saranno di proprietà del Comune, alla Bridge la manutenzione per 5 anni del sistema nonchè l’aggiornamento del software“. Il nuovo sistema adottato dall’Ente dovrebbe consentire un freno anche le soste selvaggedurante il giorno e in primo luogo nelle sere del fine settimana. Alcune contestazioni ci sono state per “l’impatto dei varchi lungo corso Manfredi, in pieno centro storico”.

VIDEOSORVEGLIANZA PER LA ZTL; PROGETTAZIONE ALLA ETS DI MARTINA FRANCA. DA ATTI: APPALTO DA 1ML/700.000 EURODELIBERA PIANO TRIENNALE OO.PP. 2011-2013: “1.000.000” PER SISTEMA CONTROLLO VARCHI Z.T.L.


g.defilippo@statoquotidiano.it




Vota questo articolo:
18

Commenti


  • GIUSTIZIA CIVICA

    SE FOSSE VERO CHE LE TELECAMERE NON EMETTERANNO SANZIONI SIAMO DIFRONTE ALL’ ENNESIMO……………………………..


  • Redazione

    Gentile lettore,
    le telecamere non possono sanzionare ma soltanto rilevare le infrazioni; le eventuali sanzioni saranno emesse dal Comando della Polizia municipale; un freno alle critiche gratuite, grazie; Red.Stato


  • ultimo

    Gentile redazione,

    penso che il commento di GIUSTIZIA CIVICA sia spontaneo e comprensibile, altro che critica gratuita, peraltro non all’articolo.
    Dalla lettura di quest’ultimo penso molti, me compreso, abbiamo capito che comunque le telecamere non avrebbero portato a sanzioni.
    È ovvio che non è che poi la telecamera ti chiama personalmente e ti dice: “ti ho sanzionato”.


  • GIUSTIZIA CIVICA

    Scusate se critichiamo, anche in modo esagerato … ma siamo stanche di pagare… e applaudire anche!


  • Redazione

    Gentile lettore,
    i vocaboli utilizzati nel titolo lasciavano spazio a legittimi dubbi; le nostre scuse; abbiamo rettificato per una maggiore comprensione. Come riferito dai referenti della Bridge: i sistemi potranno solo rilevare, ai vigili le sanzioni. Vi ringraziamo, buona giornata a tutti; Red.Stato


  • Mary

    Con la scusa delle telecamere, tra poco a Manfredonia potranno partecipare i concorrenti del grande fratello! V……


  • agguerrito

    Sperando che siano veramente sanzionati e che i permessi siano dati solo agli aventi diritto


  • pax

    una foro meno sgranata allo ZTL?


  • Redazione

    Seguono ulteriori aggiornamenti; grazie; Red.Stato


  • forestiero

    Ma i vigili per strada a questo punto non servono più, forse è questo il motivo per cui il concorso non và più avanti… se così fosse la spesa vale la candela, altrimenti sarà una altra spesa “immotivata e/o che si rivelerà superflua”


  • Predicone

    Un milione di euro di questi tempi! Siamo impazziti! Sarebbe bastato mettere due vigili a fare seriamente il proprio lavoro o delle barriere mobili! Mah staremo a vedere.


  • leon

    caro predicone leggio beno che non sono un milione di euro ma 360 mila euri


  • Redazione

    Gentile Leon;
    la somma spettante alla società di Reggio Emilia è quella indicata ad inizio testo (335+), in seguito troverà – in allegato immagine – la somma prevista nel Piano triennale OO.PP. per il “Sistema telecontrollo varchi Ztl”. La somma è pari a 1.000.000 euro; si ricordi che una precedente azienda, di Martina Franca, aveva curato la progettazione; naturalmente riportiamo quanto indicato negli atti; grazie; Red.Stato


  • leon

    cara redazione l’importo dei lavori era di 700 mila euro ma nella gara di appalto si e scesi a 360 mila ho letto la delibera che avete pubblicato


  • Redazione

    Ripetiamo; abbiamo riportato gli atti, compreso la somma prevista dal Piano triennale delle opere pubbliche 2011-2013; l’appalto è stato aggiudicato per la somma di 330mila+, le somme indicate nel Piano e relative alla progettazione dell’azienda di Martina Franca sono quelle che vede negli atti; saluti; Red.Stato


  • Predicone

    Leon io mi sono rifatto a quanto ho letto e per me di questi tempi anche 360000 euro e’ una somma considerevole che poteva essere utilizzata per altre priorità . E che sta qua il cane da guardia, non si può più neanche fare un commento?!


  • Redazione

    La somma stanziata nel Piano triennale 2011-2013 è quella indicata; si possono leggere gli allegati immagine degli atti; grazie, Red.Stato


  • leon

    servono le telecamere cosi finisce lo struscio con le macchine x il corso non se ne puo piu io abito x il corso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi