Cronaca

Bari, sommerso da lavoro, 286 irregolari

Di:

Militari della Compagnia della Guardia di Finanza (STATO@)

Bari – MILITARI del Comando provinciale guardia di finanza di bari (nucleo pt bari) hanno scoperto una maxi evasione fiscale e contributiva perpetrata da una societa’ con sede in provincia di bari operante nel settore della fabbricazione di macchine per l’industria chimica e petrolifera. In particolare, le fiamme gialle hanno accertato che la societa’ ha sottratto a tassazione una base imponibile ai fini delle imposte dirette e dell’irap pari a oltre 4 milioni di euro; non ha operato e versato ritenute previdenziali ed assistenziali per oltre 157 mila euro.

Cio’ che ha destato maggiore interesse investigativo e’ stata pero’ la scoperta di nr. 286 lavoratori irregolari impiegati presso l’azienda. Questa aveva escogitato un sistema particolarmente sofisticato per far lievitare le buste paga dei dipendenti sottraendosi agli obblighi fiscali, contributivi e previdenziali. Analizzando il complesso impianto contabile dell’azienda, che operava attraverso un’articolata rete di cantieri affidati in appalto sia in territorio nazionale che estero, e’ stato rilevato un esorbitante numero di indennita’ riconosciute ai dipendenti per trasferte e rimborsi spese.

Dai riscontri effettuati anche attraverso il monitoraggio degli spostamenti sul territorio di alcuni lavoratori mediante l’incrocio dei dati presenti nella contabilita’ della verificata con le informazioni ricavabili dai documenti di spesa prodotti dai dipendenti (biglietti autostradali, scontrini e ricevute dei pasti consumati), e’ stato possibile appurare che nella maggior parte dei casi si trattava di rimborsi fasulli, spese mai sostenute, viaggi mai effettuati e trasferte simulate.

In questo modo gli emolumenti realmente corrisposti ai dipendenti, in quanto tali da assoggettare a tassazione e alle previste ritenute previdenziali ed assistenziali, venivano camuffati da indennita’ di trasferta o missione per le quali non e’ invece prevista alcuna forma di prelievo fiscale in capo al datore di lavoro.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi