Cronaca

Barletta, Alfarano: “La parte buona del centro sinistra sfiduci Maffei”

Di:

Giovanni Alfarano (Pdl) (ST)

Bari – “C’E’ una parte buona del centro-sinistra. Quella parte buona firmi con noi la mozione di sfiducia al sindaco Maffei”. E’ l’invito che il consigliere regionale e comunale Pdl Giovanni Alfarano fa a tutti quei consiglieri “scontenti” dell’immobilismo dell’attuale amministrazione comunale in carica seppur appartenenti alla coalizione che poco più di un anno e mezzo fa ha rivinto le elezioni. Scontentezza palpabile da quello che si apprende ogni giorno dai vari organi d’informazione. “Oggi più che mai – rimarca Alfarano – Barletta ha bisogno di una svolta. Ancora una volta, nel centro-sinistra, in occasione delle passate elezioni comunali, si è dato vita ad un accordo finalizzato alla sola vittoria elettorale senza che ci si confrontasse sulle reali cose da fare per rilanciare una città oramai indietro col tempo. Quanto sta accadendo è il risultato di tale tracciato politico. E’ sotto gli occhi di tutti – prosegue il consigliere di minoranza – l’incapacità del sindaco Maffei di gestire l’azione politico-amministrativa e le tantissime beghe interne alla sua squadra di governo, al suo Partito Democratico, alla sua coalizione. In appena quattro uscite dei nostri gazebo – continua l’autorevole esponente di centro-destra – abbiamo raccolto la bellezza di 2500 firme circa e tantissimi ancora sono i cittadini che ci chiedono di firmare una petizione popolare che testimonia la delusione di un’intera città rispetto a questo modus operandi. Ecco perché chiedo ai tanti colleghi, attualmente in maggioranza, di unirsi alla nostra battaglia”.

“Non si può continuare a tirare a campare. Barletta è in coma da troppo tempo. Serve – conclude Alfarano – un governo di salute pubblica, un gruppo di persone coerenti e di buona volontà, scevro dai preconcetti ideologici e politici che liberi questa città incancrenita. Solo la forza di tanti può portare alla liberazione e al cambiamento”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi