Cronaca

Nicastro, Aia Ilva: “adesso tocca a azienda”

Di:

L.Nicastro (st - ambienteeambienti Ph)

Roma – “OGGI abbiamo compiuto un altro passo in avanti. Gli enti locali dopo che la conferenza di servizi ha fatto proprie le prescrizioni della Regione hanno dato parere favorevole al documento di Aia.”

Come si ricorderà siamo arrivati in Conferenza con un documento con le nostre prescrizioni approvato dalla giunta in cui avevamo codificato la richiesta di inserire come prescrizione l’esame delle risultanze della prima valutazione del danno sanitario in corso di redazione e che, in caso di criticità rilevate, il Ministero dell’Ambiente si faccia carico di riesaminare l’Aia alla luce dei dati emersi. Questo vuol dire che l’Autorizzazione lungi dall’essere il punto di arrivo diventa un punto di partenza, un provvedimento amministrativo cui l’azienda si deve attenere in tempi certi e sotto un controllo stretto. Un provvedimento che, laddove dovessero emergere nuovi elementi, dovrà essere riaperto”. Così l’Assessore alla Qualità dell’Ambiente Lorenzo Nicastro al termine della Conferenza di Servizi presso il Ministero dell’Ambiente. “A questo punto – conclude Nicastro – credo che la questione sia una ed una soltanto: Ilva se non vuole lasciare Taranto ha come unica via quella degli investimenti congrui e correttamente finalizzati”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi