Sport
Domani pomeriggio (ore 14:30), il Foggia torna in campo

Foggia, in Coppa il remake con la Juve Stabia

"La partita di Coppa arriva in un momento delicato, non abbiamo la possibilità di fare un turnover ampissimo"

Di:

Foggia. Tempo di Coppa Italia Lega Pro, c’è il remake della sfida alla Juve Stabia. Domani pomeriggio (ore 14:30), il Foggia torna in campo, stavolta tra le mura amiche, contro i campani, nel match valido per il trofeo dedicato alla terza categoria nazionale; alla vigilia, conferenza per mister Stroppa, che è tornato sulla disfatta di Castellammare, analizzando ampiamente la situazione attuale dei rossoneri.

Così Stroppa: “Aldilà degli episodi durante la partita, non posso dire nulla sull’arbitro; sarei poco obiettivo dicendo che ha arbitrato in maniera differente sugli episodi. Sul mio, di sicuro ho protestato in modo plateale ma rispettoso, però era evidente un fallo in una situazione che ci ha tagliato le gambe; non ho detto parole, non ho offeso nessuno, ho chiesto spiegazioni. Non possiamo permetterci di farci saltare e non essere in preventiva a difendere nella zona di area dove Liviero ha colpito dopo due minuti di partita, questo è inammissibile, poiché va a condizionare una gara che avremmo affrontato con uno stato d’animo diverso. La squadra ha mostrato un buon palleggio ed un buon calcio, c’è da considerare che non abbiamo mai tirato in porta, abbiamo creato i presupposti per far male alla Juve Stabia, però con quelli non si va da nessuna parte. Ci sono aspetti positivi, però per quella che è la nostra forza, possiamo e dobbiamo fare di più. Sapevamo che venivano a prenderci alti, che nei minuti iniziali potevamo essere attaccati in quella maniera; abbiamo fatto bene in possesso palla, ma non quando non lo siamo stati. Sulla palla inattiva siamo stati polli ed ingenui a concedere a Ripa di saltare da solo, questi episodi li paghi, ti fanno fare una partita diversa da quella che avresti fatto. Con una determinazione diversa” – spiega – “non avremmo preso quel gol. Sotto 1-0 dopo un minuto e mezzo, partita in salita, sembrava che avessimo preso le misure, poiché sembrava iniziassimo ad eludere il loro pressing, poi vai a prendere un gol nel momento forse migliore nostro, rende la partita ancora più difficile. In dieci abbiamo resistito, poi c’è stato anche un calo fisico, con il terzo gol che ha deciso la partita”.

Si parla poi della gara di domani: “La partita di Coppa arriva in un momento delicato, non abbiamo la possibilità di fare un turnover ampissimo, poiché la mia intenzione era quella di dare spazio ai giocatori che finora non ne hanno avuto. Abbiamo Sarno e Vacca squalificati, però qualcuno dovrà giocare, magari con cambi anche in funzione della gara di domenica prossima. L’assenza di Sarno per infortunio? Non voglio far torto a chi gioca, ma, come Vacca e Guarna, è un giocatore che ha un’esperienza ed una caratura all’interno dello spogliatoio, ed una leadership avvertita anche dagli avversari, che ti permette di affrontarli in modo diverso. Sono giocatori che mancano, bisogna fare di necessità virtù. Il contraccolpo c’è e dà fastidio, ma dobbiamo essere bravi a girare pagina e pensare alla prossima partita; al momento faccio un discorso tra Juve Stabia e Monopoli, quella di domani è una partita che va gestita in funzione di Monopoli e delle forze dei giocatori”.
GIUDICE SPORTIVO: UN TURNO AD EMPEREUR – Arrivate nel pomeriggio, intanto, le sentenze del Giudice Sportivo: ammonito Stroppa, che durante il match del “Menti” era stato allontanato dal terreno di gioco, mentre sconterà un turno di stop Empereur, che ha rimediato un rosso per doppia ammonizione nella ripresa, lasciando i suoi in dieci.

Rese note, inoltre, le terne arbitrali per la prossima giornata di campionato: a dirigere la sfida contro il Monopoli, in cui lo “Zaccheria” tornerà a popolarsi di tifosi, avendo scontato i quattro turni a porte chiuse, sarà il signor Giua di Olbia, coadiuvato dagli assistenti Spensieri di Genova e Perrotti di Campobasso.

(A cura di Salvatore Fratello, Foggia 18.10.2016)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati