CulturaEventi
Dialogherà con l'autore sardo Maria Del Vecchio

“Del dirsi addio”, Marcello Fois presenta al Kublai

Il nuovo, riuscitissimo, romanzo di Marcello Fois racconta della sparizione di Michele, undicenne “speciale”, con incredibili capacità di apprendimento e grandi problemi di relazione


Di:

Torna da Kublai uno dei più importanti scrittori italiani: Marcello Fois sarà a Lucera, nella libreria-caffè di Via Gramsci, il 20 ottobre, alle 19.30, per presentare il suo ultimo romanzo, Del dirsi addio, pubblicato da Einaudi.

Dialogherà con l’autore sardo Maria Del Vecchio, presidente di Mediterraneo è cultura, l’associazione che da anni organizza il Festival della Letteratura Mediterranea.

Il nuovo, riuscitissimo, romanzo di Marcello Fois racconta della sparizione di Michele, undicenne “speciale”, con incredibili capacità di apprendimento e grandi problemi di relazione. Intorno a lui, scheggiato e vivo, il mondo degli adulti, in cui nessuno può dirsi innocente e forse nemmeno del tutto colpevole.

Del dirsi addio è un noir tesissimo e introspettivo, interrotto dalla vita e dai pensieri di chi la sta vivendo, incentrato sui sentimenti e sulla capacità di riconoscerne la voce piú autentica. Fois scolpisce una galleria di personaggi tridimensionali e vivi: gli abitanti della sua storia si scoprono deboli e spesso bugiardi, capaci di rancore ma al contempo in grado di perdonare e di piangere le loro manchevolezze. Genitori, figli, fratelli, colleghi e amanti: tutti partecipi di un mistero che sta ben attento a nascondere la propria soluzione fino alle battute conclusive, quando Fois cala finalmente gli assi e rivela ancora una volta la sua grande tempra di narratore universale.

MARCELLO FOIS
Nato a Nuoro nel 1960, vincitore del Premio Italo Calvino 1992, vive e lavora a Bologna. Ha pubblicato molti libri ed è riconosciuto come uno dei più bravi scrittori italiani. Tra i suoi libri ricordiamo Falso gotico nuorese (Condaghes, 1993), Picta (Premio Calvino, 1992), Gente del libro (Marcos y Marcos, 1995-96), Il silenzio abitato delle case (Mobydick, 1996), Nulla (Il Maestrale, 1997), Sheol (Hobby&Work, 1997 e Einaudi, 2004 ), Sempre caro (Frassinelli e Il Maestrale, 1998 e Einaudi, 2009), Gap e Sangue dal cielo (Frassinelli, 1999 e Einaudi, 2010), Ferro Recente e Meglio morti (usciti negli Einaudi Tascabili nel 1999 e nel 2000, già precedentemente pubblicati da Granata Press), Dura madre (Einaudi, 2001), Piccole storie nere (Einaudi, 2002), Memoria del vuoto (premio Super Grinzane Cavour 2007, premio Volponi 2007 e premio Alassio 2007), Stirpe (Einaudi, 2009), Nel tempo di mezzo (Supercoralli, 2012), L’importanza dei luoghi comuni (Einaudi, 2013), Luce perfetta (premio Asti d’Appello 2016. Ultima edizione, Super ET 2016), Quasi Grazia (Einaudi, 2016) e Del dirsi addio (Einaudi, 2017).

Ha scritto due racconti per le antologie Crimini (Einaudi Stile libero, 2005), Crimini italiani (Einaudi Stile libero, 2008) e L’altro mondo (Einaudi, 2011). Nel 2006 ha pubblicato la raccolta di poesie L’ultima volta che sono rinato. È fra gli autori di Scena padre (Einaudi 2013) e dell’antologia benefica Sei per la Sardegna (Einaudi 2014, con Francesco Abate, Alessandro De Roma, Salvatore Mannuzzu, Michela Murgia e Paola Soriga). Ha inoltre curato l’antologia Undici per la Liguria (Einaudi, 2015). Sempre per Einaudi, ha pubblicato Manuale di lettura creativa.

Kublai – Libri. Cibi. Incontri

“Del dirsi addio”, Marcello Fois presenta al Kublai ultima modifica: 2017-10-18T09:44:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi