Cultura
Il secondo atto del ciclo “I canti del male”, premiato ai migliori festival di genere

Nel segno del maestro Carlotto

Sabato 21 ottobre, ore 19, Ubik. Una delle voci noir più importanti d’Italia presenta il suo “La scelta del buio”


Di:

Foggia. Allievo prediletto del maestro Massimo Carlotto, tra i pochissimi autori italiani di noir e polizieschi ad essere tradotto oltreoceano, Piergiorgio Pulixi è scrittore affermato e apprezzato non solo dai lettori di genere giallo. Con il personaggio di Vito Strega poi, poliziotto dal fisico imponente ma dalle capacità mimetiche e introspettive straordinarie, a tratti ossessive e dolorose, ha inaugurato il ciclo I canti del male, il cui primo atto, Il canto degli innocenti, è stato premiato ai migliori concorsi letterari noir d’Italia. E sabato 21 ottobre, alle ore 19, lo scrittore sardo porta nello spazio live della libreria Ubik di Foggia il secondo capitolo di questo nuovo e avvincente ciclo, presentando il romanzo dal titolo La scelta del buio (Edizoni e/o, 2017), già recensito con favore dai migliori fogli specializzati in letteratura poliziesca. Piergiorgio Pulixi è il primo ospite di questa nuova stagione di incontri del gruppo di lettura A qualcuno piace… Giallo, sodalizio di appassionati di noir, thriller e polizieschi che ormai da oltre due anni si riunisce con cadenza mensile in libreria. A presentarlo, la lettrice Luciana Fredella.

La scelta del buio (Edizioni e/o, agosto 2017; pagine 192). Alcune persone nascono col buio dentro. Altre, nel buio, ci devono entrare per catturare chi ha deciso di vivere nell’oscurità. Il commissario Vito Strega è rientrato in servizio operativo dopo che una commissione disciplinare interna lo ha reintegrato. Strega deve fare luce sul suicidio di un ispettore della Omicidi e nota da subito delle incongruenze. Conosceva la vittima, avevano condotto un’indagine insieme, anni prima. Non crede che il collega si sia suicidato e inizia a indagare alle spalle dei superiori. Presto scoprirà di averci visto giusto, e si troverà a fronteggiare l’incubo più grande per qualsiasi poliziotto. Vito Strega è un investigatore che ha fatto dello studio e della lotta al Male la sua ragione di vita. Un uomo geniale, ma dall’animo spezzato. Dopo aver vinto con Il canto degli innocenti il Premio Franco Fedeli, i Corpi Freddi Awards 2015, il Premio Grotte della Gurfa 2016, il Premio Garfagnana in Giallo 2016 e il Premio Serravalle noir 2016, Pulixi torna con una nuova storia che spazia dal thriller psicologico al poliziesco più nero.

Piergiorgio Pulixi. Nato a Cagliari nel 1982. Fa parte del collettivo di scrittura Sabot creato da Massimo Carlotto, di cui è allievo. Insieme allo stesso Carlotto e ai Sabot ha pubblicato Perdas de fogu (Edizioni E/O 2008), e singolarmente il romanzo sulla schiavitù sessuale Un amore sporco, inserito nel trittico noir Donne a perdere (Edizioni E/O 2010). È autore della saga poliziesca di Biagio Mazzeo iniziata col noir Una brutta storia (Edizioni E/O 2012), miglior noir del 2012 per i blog Noir italiano e 50/50 Thriller e finalista al Premio Camaiore 2013, proseguita con La notte delle pantere (Edizioni E/O 2014), vincitore del Premio Glauco Felici 2015, Per sempre (Edizioni E/O 2015) e Prima di dirti addio (Edizioni E/O 2016). Nel 2014 per Rizzoli ha pubblicato anche il romanzo Padre Nostro e il thriller psicologico L’appuntamento (Edizioni E/O), miglior thriller 2014 per i lettori di 50/50 Thriller e vincitore del Premio Prunola 2016. Nel 2015 ha dato alle stampe Il Canto degli innocenti (Edizioni E/O) primo libro della serie thriller I canti del male, vincitore del Premio Franco Fedeli 2015, del Premio Corpi Freddi Awards 2015 e del Premio Grotte della Gurfa 2016. Nel 2016 gli viene assegnato il Premio Serravalle Noir. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati sul Manifesto, Left, Micromega e Svolgimento e in diverse antologie. I suoi romanzi sono in corso di pubblicazione negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito.

Nel segno del maestro Carlotto ultima modifica: 2017-10-18T13:42:52+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi