EconomiaStato news

Consumatori: spese Natale, contrazione -6.2%

Di:

Roma – LA crisi del potere di acquisto delle famiglie continuerà ad incidere, anche quest’anno, condizionando in maniera pesantissima le spese relative ai regali di Natale.
Già nel 2012 e nel 2013 tali consumi hanno conosciuto una forte contrazione, rispettivamente del -14% e del -11,4%.
Un trend negativo che proseguirà nel 2014, con una ulteriore diminuzione del -6,2% esclusivamente per quanto riguarda i regali di Natale.

Di seguito, nel dettaglio, l’andamento dei consumi relativi ai regali di Natale settore per settore.
Il settore che risente maggiormente della crisi è quello dei mobili, dell’arredamento e degli elettrodomestici, che conoscerà una contrazione del -14,4%. Seguono quello del turismo -12,4% e quello dell’abbigliamento e delle calzature -8,3%.
Novità rilevante è la diminuzione dei consumi persino nel settore dell’editoria, che in genere negli anni passati ha sempre retto. Libri e cd sono i regali più gettonati dagli italiani, eppure, anch’essi, quest’anno vedranno una contrazione del -1,1%.
Scendono, anche se in misura contenuta, persino i settori più tradizionali: alimentazione -0,9% e giocattoli -0,8%.

Redazione Stato

Consumatori: spese Natale, contrazione -6.2% ultima modifica: 2014-11-18T18:05:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • la.bersagliera

    SE NON VENGONO AIUTATI I LIBERI PROFESSIONISTI, I COMMERCIANTI, IMPRENDITORI E IN GENERE I LAVORATORI AUTONOMI OVVERO IL CETO MEDIO CON CONCRETI AIUTI ECONOMICI L’ECONOMIA NON RIPRENDERA’ …..I SONO QUESTI LAVORATORI IL VERO MOTORE DELL’A CRESCITA ECONOMICA .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi