Stato prima
E' emerso all'esito degli esami medico-legali

Ossa bruciate a Ascoli, di imprenditore

L'uomo risiedeva a Tortoreto (Teramo) e a denunciarne la scomparsa era stata la moglie

Di:

(ANSA) – ASCOLI PICENO, 18 NOV – Appartengono all’imprenditore edile di 56 anni Demetrio Di Silvestre, scomparso martedì 15 novembre, i resti carbonizzati trovati due giorni fa nei pressi del monte Ascensione ad Ascoli Piceno. E’ emerso all’esito degli esami medico-legali compiuti questa mattina per ordine della Procura di Ascoli Piceno, che ha aperto un fascicolo per omicidio volontario affidato al sostituto procuratore Umberto Monti. L’uomo risiedeva a Tortoreto (Teramo) e a denunciarne la scomparsa era stata la moglie. I resti erano stati fiutati da un cane che passeggiava con il padrone. L’uomo aveva subito allertato i carabinieri.



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Manfredonia conferma la tua ritrovata maturità con un bel: NO al referendum

    Perchè tanta violenza, perchè tanti orrendi delitti? Sono le leggi troppoo buoniste o la mente umana ha subito una variante terribile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati