ManfredoniaSpettacoli
Undicesimo album in studio del cantante inglese

“Low in High School” di Morrissey, H.E.R. c’è

La musicista di origini manfredoniane a La Gazzetta del Mezzogiorno "Cercavano un violinista bravo tecnicamente e capace di improvvisare, ma anche capace di emettere un suono passionale"


Di:

ARTICOLO GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

Foggia. “HO registrato quattro brani, ma in produzione sono stati scelti due, tra questi Israel, il brano che chiude il disco“. Così la musicista Erma Pia Castriota, in arte H.E.R., in un’intervista a La Gazzetta del Mezzogiorno, preannunciando la propria partecipazione in “Low in High School“, undicesimo album in studio del cantante inglese Morrissey, all’anagrafe Steven Patrick Morrissey.

Il disco, uscito il 17 novembre 2017, è stato pubblicato dalla BMG, in collaborazione con la Etienne Records, l’etichetta di proprietà dello stesso Morrissey.

“Considerato tra i più importanti precursori e innovatori della musica indie e britpop, Morrissey è ritenuto uno dei più grandi parolieri della storia della musica britannica e i suoi testi sono divenuti oggetto di studio accademico. Nel 2007, il quotidiano inglese Daily Telegraph l’ha inserito nella classifica dei cento geni viventi. Nel 2008 è stato invece annoverato tra i cento grandi cantanti di tutti i tempi, in una classifica stilata dalla rivista Rolling Stone (fonte: wikipedia)”.

“Cercavano un violinista bravo tecnicamente e capace di improvvisare, ma anche capace di emettere un suono passionale. All’inizio non mi avevano detto che avrei suonato per Morrissey, ma per il disco del chitarrista Jesse Tobias, con un passato nei Red Hot Chili Peppers e con Alain Morissette. Poi ho scoperto che Tobias stava suonando per Morissey e a quel punto ho capito tutto”, dice H.E.R., musicista nata a San Giovanni Rotondo ma di origini manfredoniane,da anni residente a Roma.

L’album “Low in High School” (fonte wikipedia)
Prodotto da Joe Chiccarelli e composto dallo stesso Morrissey, in collaborazione con i musicisti della sua band, l’album è stato registrato presso gli studi Fabrique di Saint-Rémy-de-Provence, nel sud della Francia e in quelli romani del Forum Music Village, di proprietà di Ennio Morricone.

Il primo singolo estratto dall’album, dal titolo Spent the Day in Bed, è stato pubblicato il 19 settembre 2017. Il 24 ottobre è uscito I Wish You Lonely, secondo singolo tratto dal suo nuovo album.

Tracce
My Love, I’d Do Anything for You – 4:43
I Wish You Lonely – 2:59
Jacky’s Only Happy When She’s Up on the Stage – 5:56
Home Is a Question Mark – 4:00
Spent the Day in Bed – 3:31
I Bury the Living – 7:25
In Your Lap – 4:36
The Girl from Tel-Aviv Who Wouldn’t Kneel – 4:57
All the Young People Must Fall in Love – 3:37
When You Open Your Legs – 3:17
Who Will Protect Us from the Police? – 4:05
Israel – 5:56

Formazione
Morrissey – voce
Boz Boorer – chitarra
Jesse Tobias – chitarra
Mando Lopez – basso
Matt Walker– batteria
Gustavo Manzur – tastiere, percussioni

ph saverio de nittis

Biografia H.E.R.
Nato a S. Giovanni Rotondo (FG) dopo il diploma in violino al Conservatorio di Benevento e in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Foggia, debutta nel 93 a teatro firmando le musiche per “La bottega del caffè” di C. Goldoni con Leopoldo Mastelloni e l’anno seguente per i “Dialoghi mancati” di A. Tabucchi con Roberto Herlitzka. Nel 95 collabora con Giovanni Albanese alle scenografie del film “Silenzio si nasce” di G. Veronesi con Sergio Castellitto e Paolo Rossi. Nel 96 interpreta il ruolo della “donna ideale” nel film “Cartoni animati” di Franco Citti, nel 98 collabora con il gruppo Restart alla colonna sonora del film Viol@ di D. Maiorca con Stefania Rocca e nel 99 partecipa alle musiche di Giuliano Taviani per il film “Fuori di me” di G. Zanasi. Intanto nel 97 entra stabilmente come violinista (e voce recitante) nella formazione Nidi D’Arac, gruppo dedito alla rivisitazione in chiave moderna della musica etnica salentina, con i quali incide i dischi “Minacarie” (mini cd) nel 98 e “Ronde Noe – Microchips sulla terra del rimorso” nel 99, entrambi per l’etichetta CNI, oltre a partecipare alla colonna sonora del film “Figli di Annibale” di David Ferrario e ad alcune compilation come “La notte del Dio che balla” (progetto diretto da Teresa De Sio nel 99) e “Fango” (progetto organizzato da Legambiente). Insieme ai Nidi D’Arac e Teresa De Sio partecipa ad importanti manifestazioni e rassegne musicali quali il Premio Tenco, “Il violino e la selce” a San Benedetto e il concerto del Primo Maggio a P.zza San Giovanni a Roma. Nel 2000 incide una sua personale versione di “Nessuno mi può giudicare” (il brano portato al successo da Caterina Caselli) nel disco ufficiale del “World Pride Roma 2000 (Hi Music) che segna il suo debutto discografico come solista.

H.E.R. articola il suo percorso sulla precarietà dell’identità artistica, sociale e sessuale.

“Low in High School” di Morrissey, H.E.R. c’è

“Low in High School” di Morrissey, H.E.R. c’è (fonte image facebook)

“Low in High School” di Morrissey, H.E.R. c’è ultima modifica: 2017-11-18T12:37:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This