Manfredonia
Incontro nell'aula consiliare del Comune

Manfredonia, Clemente presenta le nuove piattaforme Sit e Sue

Per accedere via web in maniera facile e rapida a tutta la documentazione necessaria per la redazione di pratiche edilizie e per inoltrarle alla pubblica amministrazione


Di:

Manfredonia – ALLA presenza di molti fra ingegneri, geometri e altri tecnici dell’edilizia della nostra città, l’assessore all’urbanistica Matteo Clemente ha presentato ieri – nell’aula consiliare del Comune – le nuove piattaforme on line del SIT e del SUE. Ad illustrare concretamente il funzionamento del servizio, il dottor Giacomo Campanella della gestione tributi del Comune. Queste due piattaforme permettono di accedere via web in maniera facile e rapida a tutta la documentazione necessaria per la redazione di pratiche edilizie e per inoltrarle alla pubblica amministrazione.

In particolare il SIT (sistema informativo territoriale) permette a professionisti dell’edilizia e cittadini di visualizzare, analizzare e organizzare, anche incrociandole fra loro secondo le esigenze, informazioni geograficamente referenziate relative al territorio comunale come il piano regolatore generale, la cartografia tecnica aerea in scala 1:5000 e 1:2000, la mappa catastale e le ortofoto del territorio, tutte aggiornate alla fine del 2013. Tutti i dati si possono ovviamente sovrapporre fra loro, esportare e stampare a seconda delle necessità.

Il SIT è un’ottima risorsa anche per i tecnici dell’ufficio gestione tributi-ha sottolineato il dott. Campanella-con un semplice click si potrà accedere anche agli archivi censuari relativi agli immobili (tipo di proprietà, nome del proprietario…), rendendo più facili i controlli antievasione fiscale.

Il SUE (sportello unico per l’edilizia), fino a ieri solo uno sportello “fisico” del Comune di Manfredonia si è dotato di una piattaforma on-line, che sarà attiva a partire dal 1 Gennaio 2015. L’obiettivo finale è la definitiva dematerializzazione del cartaceo per quel che riguarda le pratiche edilizie, future e passate. Si punta infatti nell’arco di un anno anche alla digitalizzazione e archiviazione on line di tutte le pratiche edilizie più datate (dal 1936 al 2000). Tuttavia essendo il servizio SUE on line ancora in fase di sperimentazione, nei prossimi mesi il SUE fisico del Comune continuerà ad essere aperto al pubblico nei consueti orari (dal martedì al giovedì: 10.30-13.00; martedì: 17.00-19.00) per ricevere pratiche cartacee e coesisterà col servizio informatico attivo invece h24.

I servizi del SUE sono rivolti soprattutto ai professionisti dell’edilizia. Sarà sufficiente registrarsi al portale, avere un indirizzo di Posta Elettronica Certificata e disporre della firma digitale (entrambe obbligatorie già da qualche mese per tutti i professionisti) e si potranno compilare e inviare alla pubblica amministrazione, pratiche edilizie di ogni tipo (permesso di costruire, SCIA…) senza recarsi in Comune. L’attribuzione del protocollo avverrà entro 5 giorni lavorativi durante il quale il professionista potrà comunicare via PEC con il tecnico istruttore per colmare eventuali lacune della pratica.

L’utilizzo dei servizi SUE è ovviamente vincolato dalle norme sulla privacy, quindi ogni professionista potrà accedere solo all’archivio delle pratiche personali, non visualizzerà invece quelle dei colleghi L’assessore e il dottor Campanella hanno dato appuntamento alle maestranze tecniche fra circa un mese e mezzo per avere, in un ulteriore incontro presso il Comune, i primi feedback sul funzionamento delle nuove piattaforme informatiche per l’edilizia.

(A cura di Annapina Rinaldi – aprinaldi@alice.it)

Manfredonia, Clemente presenta le nuove piattaforme Sit e Sue ultima modifica: 2014-12-18T20:02:26+00:00 da Annapina Rinaldi



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • semprevigile

    Accetto scommesse, sin d’ora, metaforicamente parlando, che tali servizi/piattaforme non saranno mai operativi/e
    Queste per essere credibili dovrebbero essere rigide ed immodificabili anche agli addetti ai lavori comunali… circa iter, date di controlli cartaceo e verbali di sopralluoghi redatti in forma inalterabile ad eventuali rimescolamenti di parte, e da parte di chicchessia……


  • la campagna elettorale

    Vi ricordate quando il vicesindaco Matteo Palumbo lo promise circa 4 anni fa ?nonostante ci sono degli obblighi di legge non l’hanno mai fatto! siamo in campagna elettorale e adesso si fa vedere che fanno qualcosa.


  • miki

    si ma il fatto principale non è qui, come presentare una documentazione o meno, ma quello che interessa ai professionisti e ai cittadini sono i tempi previsti per legge in termine di urbanistica, i rilasci di tali Permessi o Autorizzazioni che non li rispettano MAI ììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììì, e per questo bisogna punirli severamente e cambiare il sistema con pagamento, ai dipendenti comunali nel settore Urbanistico, a prestazione di ogni pratica edilizia, così si avranno grossi risultati e mercato edilizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This